Serenella Ravioli (Istat): "I dati al centro, contro l'infodemia e per fare rete per la ripartenza" - FPA

Serenella Ravioli (Istat): “I dati al centro, contro l’infodemia e per fare rete per la ripartenza”

Home PA Digitale Serenella Ravioli (Istat): “I dati al centro, contro l’infodemia e per fare rete per la ripartenza”

Durante la trasmissione di FPA “Sulle tracce dell’innovazione” del 16 luglio 2021, è andata in onda questa intervista a Serenella Ravioli, Direttore Centrale per la Comunicazione, informazione e servizi ai cittadini e agli utenti di Istat. Con lei abbiamo parlato di alcuni temi centrali approfonditi da Istat anche a FORUM PA 2021. Tra questi, la comunicazione dei dati statistici, ma anche l’inclusione sui luoghi di lavoro e l’analisi della mobilità di persone e merci come tema centrale per la ripartenza

20 Luglio 2021

F

Redazione FPA

“Compito di Istat, nel produrre informazione statistica ma soprattutto nel fare comunicazione, è accompagnare il Paese e i decisori in una lettura consapevole della realtà, perché quello che il Covid ci ha insegnato è che ci sono le pandemie, ma anche le infodemie”, così Serenella Ravioli, Direttore Centrale per la Comunicazione, informazione e servizi ai cittadini e agli utenti di Istat, sottolinea il ruolo di Istat come “sentinella e garante” della qualità e di un’informazione corretta.

La comunicazione è uno dei temi trattati da Istat nella Rubrica PA organizzata all’interno di FORUM PA 2021. Accanto a questo, l’inclusione sui luoghi di lavoro e l’analisi della mobilità di persone e merci come tema centrale per la ripartenza. Tre temi che sono diversi tra loro, ma che hanno qualcosa in comune: “sono esempio di sistemi di connessione, di fare rete”, sottolinea Serenella Ravioli in questa intervista andata in onda durante la trasmissione di FPA “Sulle tracce dell’innovazione” del 16 luglio 2021. Ecco come ci ha spiegato il senso di questo percorso.

Su questo argomento

Fare rete come strategia trasversale: ecco i focus di Istat su inclusione, comunicazione e analisi della mobilità