Alessandro Francioni: “La nuova stagione dei servizi pubblici del Comune di Bergamo”

Home PA Digitale Servizi Digitali Alessandro Francioni: “La nuova stagione dei servizi pubblici del Comune di Bergamo”

La transizione digitale dei servizi del Comune di Bergamo è stata avviata diversi anni fa e oggi il Comune si trova in una “fase 2.0”, nella quale sta operando una revisione e un’attualizzazione dei servizi già disponibili online. Ne parliamo con Alessandro Francioni, Dirigente per i progetti di agenda digitale, servizi di prossimità al cittadino e semplificazione

2 Dicembre 2021

F

Redazione FPA

Nuovo appuntamento con i “Dialoghi sull’innovazione urbana”, gli incontri sul futuro delle città e sugli scenari della ripartenza,  nel contesto del progetto  ICity Club. Alessandro Francioni, Dirigente per i progetti di agenda digitale, servizi di prossimità al cittadino e semplificazione del Comune di Bergamo, ci ha raccontato come il comune abbia attivato un processo di reingegnerizzazione e standardizzazione dei servizi, sia per i cittadini che per le imprese e i professionisti, tramite l’interfaccia dello sportello telematico.

L’amministrazione bergamasca sta infatti lavorando su una revisione dei servizi a sportello basata sull’ascolto dei cittadini e su un’attenta analisi delle segnalazioni pervenute al comune nell’ambito della fruzione dei servizi online, in un’ottica, soprattutto di semplificazione.  

I dati riguardanti il cambio di residenza, uno dei servizi (tra i più complicati per la sua gestione) che è stato ri-attualizzato alla nuova versione, confortano sul successo dell’iniziativa. Dal momento del suo nuovo rilascio si è passati dall’8% di istanze telematiche al 34%: oggi 1 pratica su 3 viene fatta online.  

“Centriamo l’obiettivo quando i cittadini utilizzano i nostri servizi – ha affermato Alessandro Francioni – lo sviluppo dei servizi digitali di un Comune può essere possibile solo tenendo conto in maniera accurata della fruizione che ne fa la propria popolazione”. 

Il Comune di Bergamo è comunque intenzionato a mantenere la “multicanalità” dell’accesso ai servizi e a predisporre, per ciascun canale, specifiche misure di accompagnamento: anche gli sportelli fisici saranno di nuova generazione e vedranno la presenza di “citizen assistant” che aiuteranno chi non è ancora in grado di orientarsi bene nella dimensione digitale dell’azione pubblica.  

Il Comune di Bergamo partecipa a ICity Club, l’osservatorio della trasformazione digitale urbana di FPA