“Cambiare la forma dei servizi pubblici”: Open City per la comunicazione e l’interazione tra PA e cittadini

Home PA Digitale Servizi Digitali “Cambiare la forma dei servizi pubblici”: Open City per la comunicazione e l’interazione tra PA e cittadini

All’ondata di incertezza che ci sta investendo reagiamo immaginando soluzioni che tengano conto dell’imprevedibilità dei fenomeni, della varietà delle situazioni, adattive e allo stesso tempo semplici, collaborative e inclusive dei bisogni dei cittadini. Cerchiamo strumenti da implementare non solo in un futuro che si spera quanto mai prossimo, ma anche nelle circostanze straordinarie del presente. FPA Digital Agenda sostiene un approccio resiliente e responsivo e, attraverso Open City, promuove l’erogazione di servizi digitali semplici e orientati al cittadino, attraverso l’implementazione di una nuova piattaforma web istituzionale, conforme alle normative vigenti e in linea con le direttive AgID

26 Marzo 2020

M

Clara Musacchio

Ricercatrice FPA

Photo by Lauren Mancke on Unsplash - https://unsplash.com/photos/aOC7TSLb1o8

Secondo i dati Eurostat relativi al 2018 solo il 37% degli utenti di internet italiani che hanno chiesto di inviare moduli ad una PA sceglie i canali online, contro una media europea del 68%, mentre per il report della Commissione Europea sull’e-government 2019 solo il 22% degli italiani utilizza i servizi online della Pubblica Amministrazione.

Si tratta di un quadro critico rispetto al quale le amministrazioni centrali – nazionali ed europee –sono intervenute con un ruolo di guida e di indirizzo per spingere le amministrazioni decentrare ad adeguarsi nel rendere il proprio portale web il punto di accesso privilegiato ai servizi pubblici e lo strumento per eccellenza per orientare cittadini e imprese nella gestione delle pratiche.

Basti citare, in prima battuta, i riferimenti del nuovo Codice dell’Amministrazione Digitale:

  • al “diritto di chiunque di fruire di servizi erogati in forma digitale e in modo integrato, tramite gli strumenti telematici messi a disposizione dalle pubbliche amministrazioni” (art. 7);
  • ai principi di “accessibilità, elevata usabilità, reperibilità, completezza di informazione, chiarezza di linguaggio, affidabilità, semplicità di consultazione, qualità, omogeneità ed interoperabilità dei siti istituzionali dei siti istituzionali delle pubbliche amministrazioni” (art. 53);
  • ai principi di integrazione ed interoperabilità tra i diversi sistemi e servizi in rete (art. 64 bis).

Non solo. Per “cambiare la forma dei servizi pubblici”, affidando al sito web istituzionale una finalità completamente nuova, AgiD con il Team per la trasformazione digitale, ha sviluppato, attraverso il progetto designers italia, veri e propri kit e linee guida (queste ultime, tra l’altro, rese vincolanti dall’art. 71 del CAD) per la progettazione degli ambienti digitali. Si tratta di strumenti di lavoro per la Pubblica Amministrazione e i loro fornitori pensati per considerare le effettive esigenze degli utenti come punto di partenza per migliorare i servizi digitali secondo un approccio human-centered e fornendo, ad esempio, indicazioni relative al service design (progettazione dei servizi), al content design (progettazione dei contenuti), alla user research (ricerca con gli utenti) e alla user interface.

Dalla collaborazione con il Team per la Trasformazione digitale è nata Open City, una soluzione che permette ai comuni italiani di ottenere un sito web inclusivo, un punto chiaro di accesso ai servizi pubblici, trasparenza e sicurezza nell’utilizzo dei dati personali nonché l’integrazione con le piattaforme abilitanti (SPID, Pago PA, APP IO) e l’utilizzo di infrastrutture Cloud.

Open City è la soluzione di FPA Digital Agenda  per consentire agli enti locali di raggiungere gli obiettivi fissati dal Piano Triennale per l’informatica nella PA  e da quelli previsti dal Piano di azione europeo sull’e-government in modo facile e sostenibile.Per avere maggiori informazioni si consiglia di visitare la pagina FPA Digital Agenda e di seguire il webinar di approfondimento che si terrà il 1° aprile dedicato al tema dei servizi pubblici digitali.

Per organizzare call di approfondimento e demo dei servizi si invita a contattare:
Caterina Petruzzella – Segreteria commerciale FPA Digital Agenda
fpadigitalagenda@fpanet.it
tel. 06 684251

Su questo argomento

Servizi digitali ai cittadini: “Il digitale non potrà mai sostituire del tutto le persone”