Servizi digitali, efficienza e meno spese: l’esperienza del Comune di Bilbao

Home PA Digitale Servizi Digitali Servizi digitali, efficienza e meno spese: l’esperienza del Comune di Bilbao

Il Centro informatico comunale di Bilbao ha adottato una nuova strategia di sviluppo incentrata su applicazioni standardizzate e sviluppo web

27 Giugno 2023

F

Redazione FPA

Foto di Tarun Dhiman su Unsplash https://unsplash.com/it/foto/RQqFD_XH-MU

Cimubisa è il Centro informatico comunale di Bilbao che eroga servizi IT alla Corporazione Municipale di Bilbao e alle sue aziende, oltre ad essere responsabile della gestione delle infrastrutture di comunicazione, del software e del supporto agli utenti. L’urgenza che Cimubisa era individuare una soluzione in grado di favorire un maggior coordinamento delle proprie strategie aziendali e IT, aumentando l’efficienza e al tempo stesso riducendo i costi. “Dovevamo semplificare le nostre operazioni e allineare i nostri processi secondo standard comunemente accettati. La nostra sfida era raggiungere questo obiettivo con completa trasparenza per gli utenti finali e senza richiedere modifiche a nessuna delle terze parti con cui scambiamo dati”, così Manu Roibal, all’epoca Operations and Systems Director di Cimubisa aveva riassunto la criticità che l’organizzazione stava fronteggiando.

Infrastruttura flessibile

In particolare, l’esigenza di Cimubisa era quella di realizzare un’infrastruttura più moderna e flessibile in grado di provvedere all’integrazione dei processi, allineamento delle informazioni e dei dati, oltre che all’aggiornamento delle applicazioni. Trattandosi di un’operazione che avrebbe coinvolto più di 4.000 applicazioni, molte delle quali già fra loro interconnesse, e al fine di consolidare il più possibile la propria architettura, senza però inficiare sui rapporti con i propri fornitori, Cimubisa ha optato per un approccio tutt’altro che graduale ma piuttosto orientato a scalare il processo di trasformazione di cui aveva bisogno tutto in una volta. La linea strategica dell’organizzazione, oltre ad includere un approccio “big bang” ha fatto sì che l’architettura open server di HP rappresentasse la scelta ottimale per costituire la base del più ampio processo di modernizzazione dei sistemi più cruciali, dal momento che alcune infrastrutture IT di Cimubisa erano già basate su HP.  È così che in soli 14 mesi l’organizzazione è stata in grado di provvedere ad un aggiornamento di tutte le applicazioni nel nuovo ambiente di sviluppo HP ma consentendo di lasciare inalterata logica aziendale e strutture dei database.

I risultati

La nuova strategia di sviluppo incentrata su applicazioni standardizzate e sviluppo web ha permesso di raggiungere risultati efficienti, in tempi rapidi e con soluzioni economicamente sostenibili. L’ulteriore valore aggiunto dell’innovazione introdotta è rappresentato dall’opportunità per l’organizzazione di mantenere inalterata la propria continuità operativa, e quindi la normale erogazione di servizi alla città di Bilbao. “La modernizzazione delle nostre applicazioni ha semplificato l’integrazione di nuove funzionalità come la gestione dei file XML/JSON, i servizi Web e la pubblicazione diretta sul Web, qualcosa che, prima del nostro trasferimento, avrebbe richiesto procedure complicate”, così Roibal aveva commentato nel corso del progetto l’importanza strategica rappresentata per Cimubisa dall’aggiornamento dell’ambiente di sviluppo. 

Trasformazione tecnologica e nuove competenze

In tutti i casi in cui, dopo diversi anni di staticità, l’organizzazione si trova a dover affrontare al suo interno il cambiamento rappresentato dall’introduzione di soluzioni tecnologiche, l’impatto riportato risulta decisivo non solo in termini di efficienza lato produttività e vantaggio economico ma anche e soprattutto sulle persone. La necessità che emerge in questo tipo di scenario riguarda l’individuazione di un partner in grado di accompagnare le persone all’interno dell’organizzazione verso il cambiamento che si sta introducendo. Cimubisa ne ha trovati ben due, infatti Roibal disse all’epoca: “Partner come HP e Micro Focus oggi OpenText si sono dimostrati preziosi. L’esperienza, la metodologia e gli strumenti necessari per condurre con successo un progetto di questa portata e complessità, nel rispetto del budget e dei tempi stabiliti, possono venire solo con anni di esperienza”.

Comune di Bilbao, tra innovazione e sostenibilità

Lo scenario e le esigenze che Camubisa si è trovata a dover fronteggiare sono in gran parte riconducibili al processo di trasformazione digitale che sta interessando le pubbliche amministrazioni italiane, pertanto, questo esempio virtuoso che vede protagonista il Comune di Bilbao può rappresentare fonte di ispirazione per le PA italiane, in termini di metodologia sperimentata, al fine di realizzare un servizio pubblico efficiente ed economicamente sostenibile.

FONTE Micro Focus oggi OpenText

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Su questo argomento

Digital user experience, come l’Università di Milano ha innovato i servizi