Stefano Stinchi (Microsoft Italia): “Creare un ecosistema per sostenere la ripartenza”

Stefano Stinchi (Microsoft Italia): "Creare un ecosistema per sostenere la ripartenza"
Home PA Digitale Stefano Stinchi (Microsoft Italia): “Creare un ecosistema per sostenere la ripartenza”

Per cogliere le opportunità del PNRR e per realizzare il percorso di trasformazione di cui il nostro paese ha bisogno, la tecnologia è un punto di partenza, ma quello di cui c’è davvero bisogno è un ecosistema che metta insieme amministrazioni e imprese, in uno scambio virtuoso di competenze ed esperienze. L’intervista a Stefano Stinchi, Direttore Divisione Pubblica Amministrazione di Microsoft Italia, azienda partner di FORUM PA 2022

30 Marzo 2022

Stefano Stinchi (Microsoft Italia): "Creare un ecosistema per sostenere la ripartenza"

Stiamo vivendo un momento unico, una grande occasione di trasformazione per il nostro paese, un’occasione che va colta e utilizzata al meglio. Il governo, la pubblica amministrazione e le imprese stanno lavorando intensamente ed è sempre più importante che lavorino insieme per sviluppare le iniziative, le competenze e le tecnologie necessarie a sostenere la ripresa e realizzare gli obiettivi del PNRR. Con questa premessa, Stefano Stinchi, Direttore Divisione Pubblica Amministrazione di Microsoft Italia, analizza i punti centrali su cui lavorare, perché se le opportunità sono tante, sono tante anche le criticità da superare, come ci mostrano gli indici e le classifiche internazionali, primo fra tutti il DESI.

“Non è solamente una questione di risorse – sottolinea Stinchi – ma una questione di capacità delle persone, di skill, di volontà di far accadere le cose, di riforme da realizzare in un periodo molto breve”.

Un tema molto caldo è quello relativo alle misure per la sicurezza digitale, come è emerso in questi giorni di crisi internazionale, ma come ci avevano mostrato anche i due anni appena trascorsi, con la diffusione del lavoro da remoto legato alla pandemia. “Le informazioni del settore pubblico sono quelle forse più interessanti per gli stati esteri – sottolinea Stinchi – e devono essere opportunamente protette. Per questo investiamo investiamo oltre un bilione l’anno su tecnologie di sicurezza e abbiamo una visione molto chiara di quello che vuol dire proteggere l’identità della persona e gestire questo mondo sempre più aperto verso cui ci stiamo indirizzando”.

“La tecnologia è un punto di partenza – conclude Stinchi – quello di cui c’è bisogno è un ecosistema, una rete di persone si confrontano e portano la loro esperienza, per consentire così di crescere tutti quanti insieme”. Un obiettivo che rispecchia pienamente lo spirito del FORUM PA 2022 “Il PAese che riparte. Insieme per una sfida condivisa”, evento di cui Microsoft è partner.

Appuntamento quindi a FORUM PA 2022, dal 14 al 17 giugno, in presenza e online.


Microsoft Italia è parte integrante e attiva dell’area Western Europe di Microsoft. Fondata nell’Ottobre del 1985, la filiale dell’azienda di Redmond è presente sul territorio italiano con due sedi principali, a Milano e Roma, conta oltre 850 dipendenti e 10.000 aziende partner che occupano oltre 350.000 risorse. È anche grazie a loro che la filiale italiana di Microsoft è diventata uno dei protagonisti dell’evoluzione digitale del nostro Paese, accompagnando milioni di aziende pubbliche e private nel proprio processo d’innovazione e aiutando milioni di persone a realizzare il proprio potenziale grazie alle nuove tecnologie.

Su questo argomento

Attacco hacker a siti istituzionali. Telmon: "Un'azione dimostrativa, ma non abbassiamo la guardia"