Programmazione Europea

FORUM PA PLAY: programmazione europea, parola d’ordine semplificare

FORUM PA PLAY: Programmazione europea, parola d’ordine semplificare
Home Programmazione Europea FORUM PA PLAY: programmazione europea, parola d’ordine semplificare

Semplificare, accelerare e misurare sono tre parole chiave quando si parla di programmazione europea. Come raggiungere questi obiettivi? Ne parliamo in questa puntata del nostro videopodcast FORUM PA Play insieme a Maria Ludovica Agrò, Responsabile scientifico per l’attuazione del PNRR di FPA, e Massimiliano Pacifico, Dirigente dell’Area Programmazione e Attuazione del Programma Operativo FESR Regione Lazio

13 Dicembre 2023

F

Redazione FPA

FORUM PA PLAY: Programmazione europea, parola d’ordine semplificare

Come abbiamo raccontato in questo articolo, il 16 novembre scorso si è svolto il Confronto “Semplificare, accelerare e misurare: l’incessante sfida dei fondi UE. Quali novità per la programmazione 2021-2027?” organizzato da FPA in collaborazione con Regione Lazio e finanziato nell’ambito della risposta dell’Unione alla pandemia di Covid-19 – Risorse REACT PON GOV 2014-2020. Torniamo sul tema in questa puntata di FORUM PA Play, il nostro videopodcast che ci porta proprio nel cuore degli eventi realizzati, attraverso estratti audio-video commentati con ospiti. In questa puntata, condotta come sempre da Michela Stentella e Maurizio Costa, gli ospiti sono Maria Ludovica Agrò, Responsabile scientifico per l’attuazione del PNRR di FPA, e Massimiliano Pacifico, Dirigente dell’Area Programmazione e Attuazione del Programma Operativo FESR Regione Lazio.

“Il tema della semplificazione è nell’agenda politica da oltre 20 anni e, su alcuni fronti, si sono fatti grandi passi avanti – ha evidenziato Pacifico -. Nella politica di coesione serve sicuramente fare di più, perché c’è uno squilibrio rispetto all’aumento di adempimenti, vincoli e soglie da raggiungere. Il paradosso di fondo è che tutte le autorità di gestione affrontano problemi analoghi, se non addirittura identici, mentre devono di volta in volta trovare delle soluzioni che sono uniche, anziché mettere a sistema le forze, le energie, le conoscenze”.

Una delle più significative innovazioni del quadro regolamentare 2021-2027 è rappresentata proprio dal fatto che alcune azioni, volte alla semplificazione, sono trasferibili o adattabili in modo agevole da un Programma ad un altro. Come cogliere questa opportunità?

“La solidità dell’approccio che la Regione Lazio ha avuto nel varare le procedure di costo semplificato, il fatto di averle fatte accettare dalla Commissione europea e di poterle mettere a disposizione degli altri, significa che in quel settore, oggettivamente, l’Italia può fare sistema – ha sottolineato Agrò -. Secondo me, le autorità di gestione potrebbero riprendere questo modello e coprire altri settori, questo favorirebbe sicuramente un’accelerazione importante e un’armonizzazione anche nella modalità di procedere negli investimenti”.

Nel videopodcast, gli estratti video di:

  • Giorgio Martini, Autorità di Gestione del PON Metro e del PN Metro Plus
  • Gianfranco Carnovale, Esperto in materia di Fondi SIE e strumenti della programmazione europea. Specializzazione sui processi di rendicontazione e controllo delle spese e sulle misure di semplificazione per l’attuazione dei Programmi FESR – Invitalia
  • Giuliana Fenu, Direttore Regionale, Competitività del Sistema Regionale, Autorità di Gestione FESR POR 2014/2020 e PR 21/27 – Regione Piemonte
  • Daniela Ferrara, Responsabile del Settore Fondi Comunitari e Nazionali – Regione Emilia – Romagna
  • Antonio Imbrogno, Amministratore – Meridiana Italia

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Su questo argomento

Ricerca e innovazione: in Emilia-Romagna una piattaforma open data per scoprire politiche e progetti