FORUM PA 2021 Preview. Joseph Stiglitz: “Con la pandemia abbiamo apprezzato di più l'azione collettiva” - FPA

FORUM PA 2021 Preview. Joseph Stiglitz: “Con la pandemia abbiamo apprezzato di più l’azione collettiva”

Home Riforma PA FORUM PA 2021 Preview. Joseph Stiglitz: “Con la pandemia abbiamo apprezzato di più l’azione collettiva”

Nel nostro percorso #road2forumpa2021​, abbiamo intervistato il professor Joseph Stiglitz, premio Nobel per l’economia nel 2001 e grande ospite della nostra manifestazione, dove terrà il suo keynote speech in occasione dello Scenario del 21 giugno dal titolo “Riorientare lo sviluppo: il ruolo del settore pubblico e della PA per la ripresa”

28 Aprile 2021

F

Redazione FPA

Nel nostro percorso di avvicinamento a FORUM PA 2021, abbiamo realizzato una breve intervista al professor Joseph Stiglitz, premio Nobel per l’economia nel 2001 e grande ospite della nostra manifestazione del prossimo giugno. Un’occasione per dare il via alle considerazioni più ampie che il professore condividerà con noi in occasione dello Scenario in programma il 21 giugno a FORUM PA dal titolo “Riorientare lo sviluppo: il ruolo del settore pubblico e della PA per la ripresa“.

L’intervista è stata realizzata da Mauro Tommasi (redazione FPA).

Nel rispondere alle nostre domande, Joseph Stiglitz ha sottolineato come la pandemia abbia nuovamente posto l’attenzione sul valore dell’azione collettiva e sull’importanza dell’operato del governo, il quale ha il dovere di non sprecare gli insegnamenti tratti da questi difficili mesi. La trasparenza e la collaborazione devono essere le linee guida della ripartenza, specialmente ora che siamo nel pieno della definizione delle politiche di ripresa.

Il ruolo centrale del governo nella risposta alle crisi

Il rapporto tra governo e mercato è cambiato a seguito della pandemia? È il momento di una partnership tra pubblico e privato per la ripresa? Parte con questa domanda l’intervista a Joseph Stiglitz, che evidenzia come le vicende dell’ultimo anno ci abbiano portato a rivedere e apprezzare maggiormente il ruolo del governo e dell’azione collettiva.

“Ci rivolgiamo sempre al governo quando c’è una crisi” sottolinea Stiglitz, che ne ricorda il ruolo centrale nell’assistenza e nella ripresa economica, oltre che nel combattere la malattia. “E’ soltanto grazie al sostegno del governo che abbiamo ottenuto i vaccini. E in quel momento, abbiamo capito che proprio le ricerche che hanno consentito alle aziende private di individuare un vaccino in tempi record, in poche settimane erano state finanziate dal governo”. Ma, aggiunge Stiglitz, abbiamo anche capito come “aver trascorso anni a denigrare il ruolo del governo abbia portato il governo stesso e la società ad essere meno preparati nell’affrontare la crisi”.

Il valore della collaborazione e della trasparenza

“La pandemia ci ha insegnato quanto siano importanti l’apertura e la trasparenza”, sottolinea Stiglitz ricordando come i Paesi che meglio hanno risposto all’emergenza siano proprio quelli in cui è più forte la fiducia nel governo e tra i cittadini, come la Nuova Zelanda dove c’è stata una grande trasparenza nel comunicare l’entità della malattia e gli effetti dei comportamenti individuali sulla collettività.

Il peso delle disuguaglianze

Il Covid19 ha evidenziato l’ampiezza delle disuguaglianze e le ha amplificate. C’è però un aspetto positivo, sottolinea Stiglitz: evidenziare il ruolo svolto da alcune persone, come gli operatori sanitari, ha portato a ripensare anche al concetto di equità nella nostra società. “Spero che ci sia una forte determinazione, nel processo di ripresa, per invertire tutto questo attraverso l’intervento pubblico – commenta Stiglitz – e che utilizzeremo quest’occasione non solo per risolvere questi problemi, quello della ripresa e della disuguaglianza, ma anche per agevolare la trasformazione strutturale dell’economia e affrontare la transizione ecologica e il cambiamento climatico”.

Cambiare il modello di sviluppo con un nuovo rapporto pubblico-privato e governo-cittadini

“Dobbiamo cominciare a pensare a riscrivere le regole dell’economia in modo che sia più giusta ed efficiente. Ma dobbiamo anche riflettere più attentamente sul modo in cui viene condotta l’attività di governo – sottolinea Stiglitz – il governo opera su più livelli e interagisce non solo con il settore privato ma anche con la società civile. Il governo ha bisogno della collaborazione dei cittadini. Un approccio top-down non è fattibile. Ma allo stesso tempo i cittadini non possono risolvere questi problemi da soli”. Insomma, al centro della riflessione c’è la complessità delle interazioni che la pandemia ha messo in evidenza come mai prima. Per il futuro, si deve ripartire riflettendo sul perché alcuni Paesi abbiano risposto meglio di altri e sui fattori che hanno determinato il successo o il fallimento di queste risposte.

Per ascoltare il Prof. Joseph Stiglitz, vi diamo appuntamento il 21 giugno nello Scenario di FORUM PA 2021 “Riorientare lo sviluppo: il ruolo del settore pubblico e della PA per la ripresa”.

Su questo argomento

PA motore della ripresa: quali azioni per una PA competente, semplice, smart e digitale. Partecipa alla nostra indagine