Orgoglio PA: otto occasioni per essere fieri di un lavoro ben fatto, a vantaggio di tutti

Home Riforma PA Orgoglio PA: otto occasioni per essere fieri di un lavoro ben fatto, a vantaggio di tutti

Sono anni che ci riempiamo la bocca di meritocrazia, ma di premi ai più bravi in realtà nella PA se ne vedono ancora pochini. Eppure se c’è qualcosa di cui andare orgogliosi è proprio di far bene il proprio lavoro, specie quando, come per chi lavora in un’amministrazione pubblica, questo lavoro ben fatto è a vantaggio dell’intera comunità. Proprio da questo orgoglio vogliamo ripartire per un’operazione che io avevo proposto di chiamare “PA pride” e che i miei collaboratori mi hanno invece caldamente consigliato di chiamare “Orgoglio PA”, che poi vuol dire la stessa cosa, anche se nella mia versione un po’ meno politically correct era più evidente una fierezza combattiva, che va contro i luoghi comuni e che il suo spazio se lo conquista nonostante tutto. Ma, al di là del nome, cosa è “Orgoglio PA”?

29 Marzo 2011

C

Carlo Mochi Sismondi

Articolo FPA

Sono anni che ci riempiamo la bocca di meritocrazia, ma di premi ai più bravi in realtà nella PA se ne vedono ancora pochini. Eppure se c’è qualcosa di cui andare orgogliosi è proprio di far bene il proprio lavoro, specie quando, come per chi lavora in un’amministrazione pubblica, questo lavoro ben fatto è a vantaggio dell’intera comunità. Proprio da questo orgoglio vogliamo ripartire per un’operazione che io avevo proposto di chiamare “PA pride” e che i miei collaboratori mi hanno invece caldamente consigliato di chiamare “Orgoglio PA”, che poi vuol dire la stessa cosa, anche se nella mia versione un po’ meno politically correct era più evidente una fierezza combattiva, che va contro i luoghi comuni e che il suo spazio se lo conquista nonostante tutto. Ma, al di là del nome, cosa è “Orgoglio PA”?

E’ un titolo comune per una serie di attività diverse che hanno tutte l’obiettivo di scovare e far conoscere gli esempi di buona amministrazione sparsi per l’Italia. Una serie di premi dunque? Sì anche premi, alcuni per noi tradizionali, altri nuovi, ma non solo. Si tratta anche, per le materie in cui un premio sarebbe inopportuno, di call for papers, ossia, detta più semplicemente, di un appello a raccontarci (e a documentarci) storie, storie di buona amministrazione, storie di lavori ben fatti appunto.

Insomma ecco un’altra scommessa di FORUM PA 2011 che speriamo di vincere insieme. Ve ne racconto per sommi capi i punti salienti rimandandovi poi, per qualcuna delle iniziative, alle descrizioni che già sono sul nostro sito e chiedendovi, per le altre, ancora qualche giorno di pazienza per ulteriori dettagli.

I nostri premi sono le attività che, attraverso un processo formale di valutazione, individuano i migliori progetti o le migliori realizzazioni in alcuni campi che abbiamo ritenuto importanti:

  • Il Premio “Trasparenza PA” (che è promosso dal Ministro per la PA e l’Innovazione) darà, dopo una rilevazione oggettiva e indipendente, un riconoscimento ai siti Internet dei Comuni che abbiamo accettato la sfida della trasparenza e della “total disclosure”.
  • Il Premio “Best practice Patrimoni pubblici(che facciamo nell’ambito dell’iniziativa PatrimoniPA NET), giunto alla sua quinta edizione, vuole  comunicare e mettere in evidenza le migliori prassi in tema di valorizzazione dei patrimoni pubblici ed aumento di efficienza nella loro gestione. 
  • Il nuovo Premio “Meno carta Più valore” vuole valorizzare e diffondere le migliori esperienze ed i migliori progetti finalizzati alla eliminazione della carta nella Pubblica Amministrazione e alla introduzione di processi di dematerializzazione.
  • Il Premio “A scuola d’innovazione” (che facciamo per conto del MIUR e del Dipartimento per la Digitalizzazione e l’Innovazione della PCM), alla seconda edizione, promuove e valorizza la didattica digitale nelle scuole italiane, incentivando la produzione di materiali multimediali realizzati da studenti e docenti e distribuiti con licenza Creative Commons e premiando i migliori prodotti realizzati dalle classi delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado.
  • Il Premio “Sussidiarietà Orizzontale” (che facciamo insieme a Labsus – Laboratorio per la Sussidiarietà e alla Fondazione per la Sussidiarietà) è una prima edizione di un riconoscimento per le amministrazioni che hanno realizzato le migliori esperienze di sussidiarietà orizzontale, favorendo concretamente l’autonoma iniziativa dei cittadini per azioni di interesse generale (come dice l’ultimo comma dell’art. 118 della Costituzione).

I nostri call per storie di buona amministrazione sono quelle iniziative dove non sarà presente una valutazione formale, ma un giudizio generale di merito che ci farà scegliere, tra le esperienze che ci saranno inviate, gli esempi migliori e più utili a mostrare la strada dell’innovazione e del cambiamento:

  • Il call Turismo & Cambiamento: il viaggio dell’innovazione (che facciamo insieme Dipartimento per lo Sviluppo e la Competitività del Turismo e con il Comitato Innovazione del Ministro del Turismo) è teso a chiedere alle amministrazioni territoriali: regioni, province, comuni; ma anche alle unioni di enti, alle aziende speciali, ai consorzi turistici, ecc. di presentarci le loro esperienze di “innovazione” nell’offerta turistica che abbiano puntato sull’integrazione e la profilazione dell’offerta stessa.
  • Il call 10 X 10 Dieci storie di qualità (che facciamo in collaborazione con AICQ) ha l’obiettivo di raccogliere 10 esperienze di qualità associate a progetti, idee ed iniziative, svolte da funzionari e dirigenti del vasto mondo delle Amministrazioni Pubbliche Italiane. I protagonisti saranno chiamati (in 10 minuti: ecco perché 10X10) a raccontare, descrivere, rappresentare la propria storia, che ha contribuito a migliorare la complessa e strutturata macchina dei servizi pubblici, attraverso testi, foto, immagini, documenti e quant’altro si ritenga interessante per dare evidenza di come e con chi si è operato ma anche quali siano stati i risultati ottenuti attraverso l’iniziativa proposta.
  • Il call Innovazione e sicurezza – TechFOr 2011 (che svolgiamo nell’ambito di TechFOr, il salone di FORUM PA specializzato nelle tecnologie per la sicurezza) si propone di raccogliere e valorizzare le attività e i progetti che si sono distinti nella promozione della legalità, la prevenzione del crimine e la gestione del rischio attraverso l’adozione delle più moderne tecnologie frutto della ricerca d’avanguardia.

Noi abbiamo fatto il nostro lavoro, ora tocca a voi! A quanti di voi che, nei campi che quest’anno trattiamo, si sentono fieri di un lavoro ben fatto, che sentono loro l’Orgoglio PA.


NB Alcune di queste iniziative sono già pubblicate on line sul nostro sito, altre lo saranno entro la prossima settimana, ne daremo notizia attraverso la nostra newsletter