web@lfemminile: 24th made in women

Home Riforma PA web@lfemminile: 24th made in women

Manca pochissimo alla terza edizione di webalfemminile.it, la kermesse digitale di futuro@lfemminile, il progetto di responsabilità sociale di Microsoft in collaborazione con Acer e Reply dedicato alle donne.

30 Marzo 2010

M

Maria Di Paolo

Articolo FPA

Manca pochissimo alla terza edizione di webalfemminile.it, la kermesse digitale di futuro@lfemminile, il progetto di responsabilità sociale di Microsoft in collaborazione con Acer e Reply dedicato alle donne.

Quest’anno l’obiettivo dell’iniziativa è quello di tracciare un ritratto della donna del 2010, per riflettere su come è cambiata dall’inizio del millennio: cos’ha guadagnato, cos’ha perso, quali sono le sue ambizioni, le sue paure, etc.

Come? Attraverso video, interviste, docufiction, indagini, più di 100 videoquiz e molto altro… All’iniziativa hanno collaborato giornalisti, sociologi, politici, medici, esperti di nuove tecnologie, ma anche vip, attori, cantanti, sportivi, che hanno offerto il proprio contributo per tracciare il profilo dell’universo femminile del nuovo millennio e per prevederne l’evoluzione futura. Solo per citarne alcuni: Mara Carfagna, Raul Bova, Letizia Moratti, Gabriele Muccino, Francesco Morace, Margherita Buy, Alessandro Bergonzoni, Paola Maugeri e tantissimi altri!

 

Tra le novità di quest’anno ci sono le docufiction, approfondimenti tematici con taglio giornalistico che si avvalgono anche di una componente narrativa. Ogni docufiction è una storia recitata in 5’ e commentata da esperti. E ogni storia proietta la donna protagonista nel futuro, per dare voce a chi è già un passo avanti.

In questo ricco palinsesto molti sono gli appuntamenti da non perdere, come l’intervista a Lella Costa, che ha concesso uno spezzone del suo ultimo spettacolo, “Ragazze”, interpretato in esclusiva per le telecamere di web@lfemminile e in cui ci regala una profonda e straordinaria riflessione sulla maternità.

Molto interessanti sono le interviste ai  Direttori Donna Moderna, Grazia, Vanity Fair, Confidenze, Glamour, Gioia, Wired, D di Repubblica, IO Donna, Elle e altri , che dal loro osservatorio privilegiato hanno raccontato come hanno visto cambiare la donna in questo primo decennio del millennio.

Non mancano i corsi di formazione, per tenersi aggiornate sulle tecnologie quotidiane e su quelle di ultima generazione, le mostre fotografiche, momenti di suggestione pura da godere senza fretta, e moltissimi video realizzati dagli utenti stessi per fotografare la donna di oggi. E molto , molto altro!

Per saperne di più dal  31 marzo visita il sito www.webalfemminile.it: per partecipare basta un click!