Poledda (UPMC): “Valorizzare le eccellenze del Mezzogiorno per realizzare il paradigma One health”

Home Sanità Poledda (UPMC): “Valorizzare le eccellenze del Mezzogiorno per realizzare il paradigma One health”

Gianfranco Poledda dal maggio scorso è Direttore Risorse Umane di UPMC Italy, la divisione italiana dell’University of Pittsburgh Medical Center, che gestisce centri di eccellenza quali l’Ismett di Palermo. Ecco la sua intervista in occasione di FORUM PA Sanità 2021

11 Novembre 2021

F

Redazione FPA

L'intervista a Gianfranco Poledda in occasione di #FORUMPASANITA2021

UPMC rappresenta un’importante realtà del settore sanitario privato in Italia, in particolar modo nel Mezzogiorno con strutture quali Ismett e la futura Ismett2 in Sicilia: centri di eccellenza che possono attrarre alte professionalità, consentendo sviluppo e crescita del territorio.

Gianfranco Poledda – dal maggio scorso Direttore Risorse Umane di UPMC Italy, la divisione italiana dell’University of Pittsburgh Medical Center – spiega come il paradigma One health possa essere attuato nella sanità italiana proprio valorizzando le realtà del Sud Italia. L’intervento è stato registrato in occasione di FORUM PA Sanità 2021.

Poledda, dal suo arrivo in UPMC, ha posto subito l’accento sull’importanza e la centralità delle persone: dai clinici, agli amministrativi, ai pazienti. La soddisfazione dei pazienti e di coloro che ruotano a vario titolo attorno ad essi, i cosiddetti caregiver, passa soprattutto attraverso alcuni elementi fondamentali: le competenze, siano esse trasversali o specifiche e settoriali; l’employee experience, attraverso cui testare e pesare la soddisfazione degli operatori; l’innovazione tecnologica, elemento necessario per migliorare la qualità del lavoro e di vita dei professionisti e, conseguentemente, anche dei pazienti.