FORUM PA Play: il Focus “sostenibilità” a FORUM PA 2020 Restart Italia

FORUM PA Play: il Focus “sostenibilità” a FORUM PA 2020 Restart Italia

Home Temi Verticali Energia e Ambiente FORUM PA Play: il Focus “sostenibilità” a FORUM PA 2020 Restart Italia

Nel percorso di approfondimento e confronto di “FORUM PA 2020 Restart Italia”, un tema centrale è stato quello della sostenibilità, nelle sue tre dimensioni – economica, sociale, ambientale: un importante confronto con PA e imprese su come lavorare per un nuovo modello di sviluppo. Potete rivivere gli appuntamenti legati a questo focus in questa puntata di “FORUM PA Play”

10 Dicembre 2020

F

Redazione FPA

Photo by Greg & Lois Nunes on Unsplash - https://unsplash.com/photos/QuxXyo_aiBY

La crisi pandemica che stiamo attraversando rende ancora più importante l’impegno europeo ed italiano per un progetto di sviluppo sostenibile che possa attuare le opportunità tracciate nel “Green New Deal”, definito come “la nostra nuova strategia per la crescita”, presentato l’11 dicembre 2019 dalla Commissione Europea.
Ne abbiamo discusso a “FORUM PA 2020 Restart Italia” durante l’evento di scenario “Green new deal: verso un nuovo modello di sviluppo”, partendo dal recente discorso sullo stato dell’Unione della Presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, che ha annunciato l’obiettivo di portare almeno al 55 % la riduzione delle emissioni entro il 2030. Un traguardo ambizioso, giudicato comunque raggiungibile e benefico per l’Europa.
Il tema della sostenibilità come nuova strada per lo sviluppo trova poi un’ulteriore conferma nel piano di investimenti Next Generation EU, dato che il 37 % dei fondi sarà destinato proprio agli obiettivi del Green Deal europeo.
È dunque ora che questa discussione va portata al centro dell’attenzione del Paese, cosa che invece non sta accadendo secondo Enrico Giovannini, Portavoce dell’Alleanza Italiana per lo sviluppo sostenibile, che è intervenuto in apertura dello Scenario sottolineando come nel nostro Paese l’attenzione, sia dal punto di vista della politica che dei mezzi di comunicazione, sia rivolta esclusivamente all’emergenza, senza puntare su alcuna visione di futuro. E questo impatta anche nel modo in cui ci stiamo approcciando all’utilizzo dei fondi che arriveranno dall’Europa.
“L’occasione offerta dal Piano ripresa e resilienza è ora, non possiamo rimandare – ha sottolineato Giovannini –. Ma oggi in Italia non c’è una vera discussione su come vogliamo essere una volta usciti da questa emergenza. Nel Piano spagnolo e nel Piano francese per la ripresa e la resilienza ci sono 18 riferimenti alla parola futuro, mentre nelle linee guida per il piano italiano la parola è del tutto assente”.
La risposta per uscire da questa crisi sta proprio nella resilienza trasformativa, in termini di politiche e strategie aziendali che preparano, che promuovono, che si proiettano nel futuro.
“Già da marzo – ha aggiunto Giovannini – avevo chiesto la creazione di una unità di resilienza trasformativa accanto all’unità di crisi. Un mese dopo è stato creato il comitato Colao e a inizio giugno abbiamo presentato delle proposte alla Presidenza del Consiglio. A quel punto avrebbe dovuto essere creata una struttura permanente governativa per continuare quelle riflessioni, invece si sono persi mesi di tempo”.
Ma cosa stanno facendo e cosa potrebbero fare imprese e pubbliche amministrazioni? Anche qui manca la capacità di coordinare strategie conformi a una visione di medio lungo periodo; solo alcune imprese e alcune PA hanno creato delle unità di resilienza durante il lockdown ed è con loro che il confronto si è ampliato nel corso del convegno.

PA Sostenibile e Resiliente: i migliori progetti che guardano al futuro trasformando la crisi in opportunità

È attraverso l’impegno delle pubbliche amministrazioni, delle aziende e della società civile che è possibile mettere a frutto anche i momenti di crisi per costruire un futuro migliore. Da questa convinzione ha preso le mosse l’iniziativa “PA sostenibile e resiliente – I migliori progetti che guardano al futuro per trasformare le crisi in opportunità”, promossa da FPA in collaborazione con ASviS. Un’iniziativa che ha proseguito il percorso avviato con le edizioni 2018 e 2019 del Premio PA Sostenibile, con un tema in più rispetto alle prime due edizioni: al focus sostenibilità è stato aggiunto il tema della resilienza, inserendosi nell’attuale quadro sociale ed economico segnato dall’emergenza epidemiologica da COVID-19.
Diversi i progetti presentati che individuano soluzioni innovative, orientate agli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda ONU 2030 e all’innovazione per la resilienza, in grado quindi di aiutare le amministrazioni a rispondere e adattarsi alle emergenze attraverso la tecnologia.
Regione Emilia-Romagna, l’app Too Good To Go, INAIL Direzione regionale Puglia, Città Metropolitana di Milano, Comune di Serrenti, Comune di Venezia – Venis S.p.A e l’azienda Gter srl di Genova sono i vincitori di questa iniziativa.