Brevetti: l’Italia tra i primi dieci

Home Temi Verticali Scuola, Istruzione e Ricerca Brevetti: l’Italia tra i primi dieci

L’Italia è nella top ten dei Paesi con il maggior numero di brevetti depositati, davanti alla Svezia ma dietro alla Corea.

22 Giugno 2010

R

Redazione FORUM PA

Articolo FPA

L’Italia è nella top ten dei Paesi con il maggior numero di brevetti depositati, davanti alla Svezia ma dietro alla Corea.

//

Come tutti gli anni l’Ufficio Brevetti Europeo (EPO – European Patent Office) ha pubblicato le statistiche riguardanti il numero delle domande di brevetto depositate per dominio tecnico e origine, il numero dei brevetti europei concessi per dominio tecnico ed origine e i depositanti più attivi.

Per quanto riguarda la statistica dei depositi per l’anno 2009, con riferimento alle prime dieci posizioni, l’Italia con 3.881 domande si posiziona al nono posto appena dietro la Repubblica di Corea che totalizza 4.193 domande, e distanziando la Svezia di 734 domande avendone depositate 3.147. La Francia con più che il doppio delle domande italiane (8.929) conquista la quarta posizione, il Regno Unito con poco meno di un migliaio di domande in più rispetto all’Italia (4.821) si posiziona settimo. L’Olanda con 6.738 domande e la Svizzera con 5.864 domande si pongono rispettivamente al quinto e sesto posto. Sul “podio” si trovano gli Stati Uniti con 32.966 domande, la Germania con 25.107 ed il Giappone con 19.933

Se guardiamo ai settori della tecnologia possimo vedere che le 3.881 domande italiane hanno riguardato Handling & processing con 835 domande; Civil engineering & Thermodynamics 585; Human necessities 496; Vehicles & General technology 439; Industrial chemistry 291; Pure and applied organic chemistry 257; Electricity & semiconductors 190; Polymers 173; Measuring & optics 159; Biotechnology 123; Electronics 105; Telecommunications 70; Computers 59; Audio, video, media 49; non classificati 50.

FONTE: RIDITT