Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

La didattica digitale protagonista a FORUM PA 2011

Home Temi Verticali Scuola, Istruzione e Ricerca La didattica digitale protagonista a FORUM PA 2011

Sono ben 534 i progetti che hanno partecipato alla seconda edizione del concorso “Innovascuola”, iniziativa  promossa dal Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione e dal Ministero dell’Istruzione, in collaborazione con FORUM PA. Oggi sono state premiate le 15 scuole vincitrici.

12 Maggio 2011

R

Redazione FORUM PA

Articolo FPA

Sono ben 534 i progetti che hanno partecipato alla seconda edizione del concorso “Innovascuola”, iniziativa  promossa dal Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione e dal Ministero dell’Istruzione, in collaborazione con FORUM PA. Oggi sono state premiate le 15 scuole vincitrici.

L’innovazione passa anche dalle scuole, vera e propria fucina di idee e progetti da condividere. Lo dimostra il Premio “Innovascuola”,iniziativa promossa dal Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione e dal Ministero dell’Istruzione in collaborazione con FORUM PA, con l’obiettivo di promuovere e valorizzare l’utilizzo della didattica digitale nelle scuole italiane. E l’obiettivo pare assolutamente centrato, visto che sono state ben 534 le candidature arrivate da ogni parte d’Italia per concorrere alla seconda edizione del premio; tra tutti questi progetti, realizzati da docenti e studenti, una commissione di esperti ha selezionato 15 vincitori.

Tre gli ordini in gara (scuola primaria, secondaria di primo grado, secondaria secondo grado) e cinque le categorie (giochi educativi; lezioni ed esercizi multimediali su specifiche discipline o ambiti disciplinari; oggetti a sostegno della didattica per i diversamente abili; oggetti per la sensibilizzazione su tematiche sociali, interculturali, ambientali, pari opportunità e di attualità; simulazioni ed esperimenti). I vincitori, cinque per ciascun ordine, sono stati premiati oggi a FORUM PA 2011 nel corso del convegno “InnovaScuola e il premio A scuola di Innovazione. Durante l’incontro sono state assegnate anche 5 menzioni speciali e segnalati i 4 migliori progetti provenienti dalla scuola dell’infanzia (ordine fuori concorso). I premi sono stati offerti dagli sponsor: ASUS, Engineering, Garamond, Know K, Pico Distributore Autodesk Education, Microsoft, Telecom Italia. Hanno inoltre ricevuto una segnalazione da FORUM PA altre 9 scuole, alle quali è stata assegnata come riconoscimento per il lavoro realizzato la medaglia del Presidente della Repubblica Italiana.

Il Premio “Innovascuola”, oltre a valorizzare le migliori esperienze, promuove lo spirito di condivisione: i migliori contenuti digitali, infatti, saranno messi a disposizione di tutte le scuole tramite il portale InnovaScuola (www.innovascuola.gov.it) e distribuiti secondo le licenze Creative Commons, che permettono agli autori di mantenere la paternità dei prodotti, consentendone al tempo stesso il libero uso e la rielaborazione.

I 15 VINCITORI

Calabria

Liceo classico “M.Morelli” (Vibo Valencia)
Categoria: oggetti per la sensibilizzazione
su tematiche sociali, interculturali, ambientali, pari opportunità e di attualità
“Antiquam exquirite matrem, Andate alla ricerca dell’antica madre” ( Virgilio, Eneide, III,96): Viaggio culturale nel tempo alla scoperta delle radici.” È un cortometraggio che guida alla ricostruzione storica di Hipponion e alla prima fase di emissione monetaria.
Vai al progetto

Emilia Romagna 

Scuola Primaria Paritaria “Casa Famiglia” (Modena)
Categoria: lezioni ed esercizi multimediali su specifiche discipline o ambiti disciplinari
Il progetto “Mi Re la- viaggio nel mondo del canto e del belcanto” aiuta ad avvicinare i bambini al mondo del canto e dell’opera lirica accompagnandoli in viaggio sulle orme del grande soprano modenese Mirella Freni. E’ strutturato in due parti: una dedicata alle lezioni, denominata “Percorso” (che racconta il personaggio, attraverso aneddoti, brani e immagini) e divisa in tre capitoli; l’altra chiamata “Giochi” e dedicata ad esercizi che permettono di divertirsi ed allenarsi sui contenuti del Percorso.
Grazie a questo progettol’istituto ha ottenuto il punteggio più alto all’interno della categoria per cui concorre.
Vai al progetto

Istituto tecnico industriale “Odone Belluzzi” (Bologna)
Categoria: giochi educativi
KeyWORDS”: discover our common european heritage” è un gioco multimediale, ispirato al Gioco dell’oca, che guida alla scoperta della nostra origine europea raccontando i grandi eventi politici e sociali che hanno caratterizzato il periodo che va dallo scoppio della Prima Guerra mondiale alla fine della Seconda. Come in un vero Gioco dell’Oca, il lanciatore tira i dadi, cambia casella, ottiene chiavi e penalità. Il programma utilizza l’applicazione Java e una connessione internet.
Grazie a questo progetto l’istituto ha ottenuto il punteggio più alto all’interno della categoria per cui concorre.
Vai al progetto

Scuola secondaria di secondo grado ”Agostino Paradisi” (Modena)
Categoria: lezioni ed esercizi multimediali su specifiche discipline o ambiti disciplinari
“Luci ed ombre nella borghesia” è un lavoro multimediale che approfondisce diversi aspetti della seconda metà dell’ Ottocento e del Novecento.

Lazio

Scuola primaria “Quartaccio – Plesso H.C Andersen” (Roma)
Categoria: oggetti per la sensibilizzazione su tematiche sociali, interculturali, ambientali, pari opportunità e di attualità
La pace ci piace” è un cortometraggio, della durata di circa 7 minuti che ha l’obiettivo di sensibilizzare genitori e adulti sul tema dei “bambini soldato”. La trama si sviluppa a partire dalla guerra come simulazione nei giochi dei bambini per portarli, attraverso la tecnica del montaggio alternato, alla consapevolezza della guerra come vissuto reale di molti loro coetanei, esperienza che comprendono di non dover – fortunatamente – sperimentare.
Grazie a questo progettol’istituto ha ottenuto il punteggio più alto all’interno della categoria per cui concorre.
Vai al progetto

Istituto tecnico industriale ”T.I.S. Bassano Romano” (Viterbo)
Categoria: simulazioni ed esperimenti
Motore-dinamo–alternatore”: lezioni ed esercizi multimediali su specifiche discipline, il cui contenuto è lo studio del kit “Motore-dinamo–alternatore”. L’obiettivo è quello di  utilizzare al meglio il laboratorio di fisica grazie alle tecnologie multimediali e di elaborare prodotti utilizzabili anche fuori dal contesto scolastico. Il progetto è pensato per alunni dai 14 anni in su.
Grazie a questo progetto l’istituto ha ottenuto il punteggio più alto all’interno della categoria per cui concorre.
Vai al progetto

Scuola secondaria di primo grado “A. Gramsci” (Aprilia)
Categoria: lezioni ed esercizi multimediali su specifiche discipline o ambiti disciplinari
Gli strumenti musicali” è il titolo di un progetto che evidenzia, con test auto valutativi, la relazione tra musica e acqua.
Vai al progetto

S.M.S. Giuseppe Mazzini” (Roma)
Categoria: oggetti per la sensibilizzazione su tematiche sociali, interculturali, ambientali, pari opportunità e di attualità
Storia della I C e di Giacomo e Tommy che le insegnarono a segnare” è un filmato che parla della progressiva integrazione di due alunni sordi e dell’arricchimento che sono riusciti a dare alla loro classe. La finalità del progetto è di sviluppare nei ragazzi la capacità di interpretazione dei propri vissuti attraverso la scrittura della sceneggiatura, la recitazione e la successiva revisione per il montaggio del materiale girato.

Molise

“I.C. Campobasso – L. Montini” (Campobasso)
Categoria: oggetti a sostegno della didattica per i diversamente abili
Bodo, il contadino del medioevo” è un cartone animato in grado di facilitare l’apprendimento di un argomento storico grazie a due programmi di video grafica.
Vai al progetto 

Piemonte

Scuola primaria “G. Rodari – IC E.S.VERJUS” (Oleggio)
Categoria: oggetti a sostegno della didattica per i diversamente abili
“Grazie Signor 8” è un videoclip musicale per facilitare in modo divertente l’apprendimento della tabellina dell’8.
Vai al progetto

Scuola secondaria di primo grado “L. Quarini” (Chieri)
Categoria: giochi educativi
150 mettiamoci in gioco” è nato in occasione del 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia per approfondire le vicende che hanno portato all’intitolazione di vie o alla posa di lapidi. Attraverso “Google Books” sono stati consultati documenti dell’Archivio Storico di Chieri e una collezione di figurine.
Vai al progetto

Puglia

Istituto Professionale per l’Industria e l’Artigianato “IPSIA” (Trani)
Categoria: oggetti a sostegno della didattica per i diversamente abili
“Digital Theatre in cartoon” è rivolto ad una fascia d’età compresa dai 14 ai 19 anni e utilizza una comunicazione non verbale perché proietta gli alunni in un fumetto facendo loro vivere diverse situazioni.
Grazie a questo progetto l’istituto ha ottenuto il punteggio più alto all’interno della categoria per cui concorre.
Vai al progetto 

Scuola secondaria di primo grado di Palmariggi – “IC Muro Leccese” (Lecce)
Categoria: simulazioni ed esperimenti
Mondi Virtuali per la Didattica” è un ipertesto multimediale che contiene videolezioni di geometria e scienze realizzate all’interno del metaverso “Opensim”, un universo virtuale in grafica 3D dove è possibile creare ambienti modellando il terreno e costruendo qualsiasi cosa mediante forme geometriche. All’interno del “mondo” è stato ricostruito un tipico ambiente naturale salentino, uno scenario per videolezioni di geometria, cellule, batteri e vari tipi di molecole. Il lavoro è stato filmato con tecniche "machinima" di cattura dello schermo mediante programmi appositi.
Vai al progetto 

Toscana

Scuola primaria “Paradiso A – IC Michelangelo Buonarroti” (Marina di Carrara)
Categoria: Simulazioni ed esperimenti

“Sulle tracce di Eratosthene” è un video che analizza i cambiamenti nella lunghezza e direzione delle ombre e la durata delle ore di luce. I dati sono stati rilevati in tabelle, istogrammi e grafici e i bambini hanno ideato gli strumenti per effettuare le misurazioni. L’aspetto innovativo è l’utilizzo delle TIC (Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione), in collaborazione con coetanei di altri paesi, per riprodurre un esperimento fatto dallo scienziato greco Eratosthene utile a misurare la grandezza del nostro pianeta in modo semplice e originale.
Vai al progetto

Trentino Alto Adige

Scuola primaria “Romarzollo IC Arco” (Trento)
Categoria: giochi educativi
“A scuola con le api robot” è un gioco educativocheavvicina al mondo della robotica e all’apprendimento del linguaggio di programmazione. Insegna, inoltre, a sviluppare la logica e a contare. E’ tradotto in italiano e inglese.
Vai al progetto

LE 5 MENZIONI SPECIALI

Liguria

Liceo Classico, scientifico, scientifico delle Scienze applicate GP Vieusseux (Imperia)
Categoria: oggetti per la sensibilizzazione su tematiche sociali,
interculturali, ambientali, pari opportunità e di attualità
“Pari opportunità – elogio delle diversità” è il titolo del progetto realizzato per favorire l’emergere dell’attitudine al rispetto e alla valorizzazione delle diverse identità di genere in ambito privato, pubblico e professionale attraverso il graduale raggiungimento della consapevolezza di come si siano manifestati nello spazio e nel tempo pregiudizi e violenze di genere e di come tali fenomeni si siano espressi nella molteplicità dei costumi, degli atti, dei linguaggi.
Vai al progetto

Molise

Scuola primaria “San Lazzaro” – CD san Pietro Celestino (Isernia)
Categoria: simulazioni ed esperimenti
Dalle piante al ciclo della materia” è un percorso disciplinare di scienze attraverso cui gli alunni delle seconde classi, con ricerche e semplici esperimenti in classe, hanno approfondito il ciclo della materia.
Vai al progetto 

Piemonte

Scuola Primaria “V. Bachelet” – 4 CD di Trobaso (Verbano Cusio Ossola)
Categoria: giochi educativi
“Alla scoperta dell’Italia” è il progetto che presenta le venti regioni e alcune delle loro caratteristiche (come prodotti, monumenti, attività, curiosità, ambiente). Il progetto nasce da un’attività relativa al 150° anniversario dell’Unità d’Italia, ed è questo il motivo per cui i personaggi-guida sono alcune delle figure più importanti del Risorgimento.
Vai al progetto

Puglia

Scuola Primaria “Giuseppe Mazzini” – 3 CD di Bari (Bari)
Categoria: lezioni ed esercizi multimediali su specifiche discipline o ambiti disciplinari
“Franco S., una voce da Buchenwald” è un cartone animato che racconta, con molta delicatezza e sensibilità, la vita di un ragazzo italiano ebreo di 17 anni deportato con la sua famiglia nel campo di transito di Fossoli. L’elaborato è realizzato in modo tale da consentire a tutti i bambini, anche ai più piccoli, di avvicinarsi al tema della Shoah e di comprenderne la drammaticità.
Vai al progetto 

Veneto

Scuola Primaria “La Nostra Famiglia” (Conegliano)
Categoria: oggetto a sostegno della didattica per i diversamente abili
“Una scuola a colori” è il titolo di un progetto multimediale che include due lavori: “Il pesce Brillante” e “L’icona di Natale”, entrambi dotati di CD e di un opuscolo operativo adattati all’uso di sensori per alunni portatori di handicap motori.
Vai al progetto

I 4 MIGLIORI PROGETTI DELLA SCUOLA D’INFANZIA

Friuli Venezia Giulia

Scuole dell’infanzia comunali – Servizi educativi del comune di Gorizia” (Gorizia)
“Quante storie, Bambina Fiorellina!” è il titolo di una raccolta di cartoni animati realizzati dalle Scuole dell’Infanzia Comunali, dal Centro Bambini e Famiglie e dai Nidi d’Infanzia Comunali di Gorizia nel corso dell’anno scolastico 2009-2010. Gli oltre 200 alunni coinvolti nel progetto si sono confrontati con l’animazione della figura e la sonorizzazione dei cortometraggi, in un percorso di sperimentazione e invenzione che li ha visti impegnati nella veste di creatori di contenuti audiovisivi.
Vai al progetto 

Lombardia

Scuola dell’infanzaia “Gianni Rodari” di Brugherio (Milano)
“Come è bella la nostra città” è il progetto realizzato utilizzando i mattoncini della Lego e adottando la tecnica del frame to frame per sensibilizzare sulla tematica della città invivibile e sui suoi possibili miglioramenti.
Vai al progetto 

Sicilia

“IC Elio Vittorini – Scuola dell’infanzia di Cava d’Aliga” (Scicli)
 “3 Ciak” Si tratta di un video di animazione che racconta i lavori prodotti durante il progetto "Con le Mani Creo”, diretto dalle insegnanti Rossella Zisa e Lucia Mazza. Gli alunni, grazie alla tecnica dello “stop motion” – utilizzata nel video per creare le animazioni  hanno avuto potuto ammirare  i personaggi e gli oggetti da loro realizzati in versione animata.
Vai al progetto 

Veneto

Scuola dell’infaniza “Il Girasole” – CD di Conselve (Padova)
“Scopriamo i colori primari” è un gioco rivolto ai bambini di 3 anni ed è finalizzato a favorire il riconoscimento dei colori attraverso filastrocche, suoni, disegni ed elaborati realizzati con diverse tecniche espressive. Una simpatica filastrocca animata aiuta i bambini a individuare correttamente i colori primari. Per ogni colore sono inoltre stati realizzati due giochi che invitano i bambini a riconoscere oggetti di un determinato colore e numerosi memory che focalizzano l’attenzione favorendo la capacità di discriminazione dei colori primari.
Vai al progetto

LE 9 SCUOLE SEGNALATE DA FORUM PA (MEDAGLIA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA) 

  1. Scuola ROBERTO ROSSELLINI di Roma con “Lacrime di sangue”
  2. Istituto Magistrale Statale VITTORIO GASSMAN di Roma con “Il mare del male”
  3. Istituto Comprensivo ALIGHIERI di FORMIA-VENTOTENE con “L’albero”
  4. Circolo Didattico FORMIA 2 con “I RACCONTI DI MADIM_piccole storie da leggere e capire”
  5. Istituto Professionale./Tecnico VIA PEDEMONTANA-PALESTRINA con “INVITO ALLA LETTURA:SPOT”
  6. Circolo Didattico FORMIA 1 con “Sip@rteper@wwentur@ccont@ndo”
  7. Scuola CARLO E NELLO ROSSELLI di Aprilia con “Chi vuole essere promosso”
  8. Liceo EINAUDI di Foggia con “L’espressino”
  9. Istituto Comprensivo Tivoli Bagni con “TIVOLI HISTORY”

 

Su questo argomento

​La Calabria protagonista a FORUM PA 2018