Una scuola trasparente e responsabile dei propri risultati: ecco il progetto del MIUR

Home Temi Verticali Scuola, Istruzione e Ricerca Una scuola trasparente e responsabile dei propri risultati: ecco il progetto del MIUR

Grazie al portale “Scuola in Chiaro” e alla Rendicontazione sociale sarà possibile prendere visione dei risultati raggiunti dalle scuole italiane in piena trasparenza.

26 Febbraio 2020

F

Redazione FPA

Photo by Kimberly Farmer on Unsplash - https://unsplash.com/photos/lUaaKCUANVI

Ai “Premi Agenda Digitale 2019” dell’Osservatorio Agenda Digitale del Politecnico di Milano, nella sezione Attuazione dell’Agenda Digitale, è stata premiata l’iniziativa del MIUR, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, volta a rendere trasparente l’operato delle scuole italiane grazie alla Rendicontazione sociale.

Una scuola trasparente e conscia dei propri risultati è, non solo, una scuola operativa ed efficace, grazie a un modello di rendicontazione degli obiettivi raggiunti; ma è anche una scuola trasparente, visibile al cittadino, che può verificare direttamente da casa la qualità dell’offerta formativa e degli apprendimenti.

Come nasce il progetto

Da dove comincia il percorso di questo progetto?

Il Sistema Nazionale di Valutazione (SNV) valuta l’efficacia e l’efficienza del sistema educativo d’istruzione e formazione in Italia e prevede lo svolgimento di un procedimento di valutazione delle istituzioni scolastiche articolato in quattro fasi: 1) autovalutazione delle istituzioni scolastiche; 2) valutazione esterna; 3) azioni di miglioramento; 4) rendicontazione sociale delle istituzioni scolastiche.

Con la Rendicontazione sociale si realizza quindi la fase conclusiva del ciclo di valutazione delle scuole. Per Rendicontazione sociale si intende la “pubblicazione, diffusione dei risultati raggiunti, attraverso indicatori e dati comparabili, sia in una dimensione di trasparenza sia in una dimensione di condivisione e promozione al miglioramento del servizio con la comunità di appartenenza”.

Per la prima volta, dunque, tutte le scuole sono chiamate a dare conto dei risultati raggiunti con riferimento alle priorità e ai traguardi individuati al termine del processo di autovalutazione e agli obiettivi formativi perseguiti tramite la progettualità scolastica.

Cos’è il progetto sulla Rendicontazione sociale

A partire dal 30 maggio 2019 è stata messa a disposizione delle scuole sul Portale SNV una piattaforma specifica per la redazione della Rendicontazione sociale, che è strettamente connessa a quella che dall’a.s. 2014/15 consente ad ogni Istituzione scolastica, attraverso una lettura comparata dei propri dati con quelli riferiti a tutte le scuole del Paese, di sviluppare un processo di autovalutazione. Questi dati, infine, confluiti nella piattaforma della Rendicontazione sociale, alimentano il portale degli Open Data del MIUR.

Dal portale degli Open Data, chiunque può scaricare i vari dataset contenenti informazioni riguardanti l’autovalutazione in termini di: risultati scolastici, risultati nelle prove standardizzate nazionali, competenze chiave e di cittadinanza e risultati a distanza.

Ponendo in relazione esiti di apprendimento, processi organizzativi e didattici e contesti socio-culturali, le scuole in questo modo hanno individuato con il processo di autovalutazione i propri punti di forza e di debolezza e le priorità verso cui orientare le azioni di miglioramento. Al termine del ciclo di valutazione, nella piattaforma per la Rendicontazione sociale le scuole possono rendicontare i risultati raggiunti sulla base di dati comparabili e forniti a livello centrale, potendo consultare con immediatezza il trend storico dei dati relativi all’area degli esiti riguardanti la scuola a partire dall’a.s. 2014/15 e fino all’a.s. 2018/19.

Il progetto è stato realizzato con la collaborazione di DXC Technology per la realizzazione della piattaforma.

I benefici

La Rendicontazione sociale è per le scuole e per la comunità scolastica uno stimolo alla riflessione per poter meglio comprendere, rappresentare e migliorare la propria offerta formativa. Con la messa a disposizione di un modello comune di riferimento, si è provveduto ad una significativa semplificazione del lavoro delle scuole nella predisposizione della Rendicontazione sociale, a tutto vantaggio della dematerializzazione dell’attività amministrativa. Tramite le funzionalità di questa piattaforma, inoltre, l’amministrazione centrale e periferica ha la possibilità di effettuare un monitoraggio continuo e sistematico sulla qualità del sistema educativo.

Maggiori informazioni

Per maggiori informazioni o interviste di approfondimento dell’iniziativa: Damiano Previtali, Dirigente Ufficio IX MIUR-DGOSV; indirizzo email damiano.previtali@istruzione.it; telefono 06 58493193.