Provincia di Roma a FORUM PA 2012

Home Città e Territori Provincia di Roma a FORUM PA 2012

Tutela dei consumatori, fitodepurazione, pagamenti veloci, sviluppo sostenibile, urbanistica, lavoro giovanile: questi i temi al centro della partecipazione della Provincia di Roma a FORUM PA 2012. Una serie di appuntamenti svolti durante i quattro giorni della manifestazione  presso il proprio spazio espositivo, insieme a un presidio fisso dedicato a Porta Futuro e ai Centri per l’Impiego.
Padiglione 7 stand 04A

6 Giugno 2012

R

Redazione FORUM PA

Articolo FPA

Tutela dei consumatori, fitodepurazione, pagamenti veloci, sviluppo sostenibile, urbanistica, lavoro giovanile: questi i temi al centro della partecipazione della Provincia di Roma a FORUM PA 2012. Una serie di appuntamenti svolti durante i quattro giorni della manifestazione  presso il proprio spazio espositivo, insieme a un presidio fisso dedicato a Porta Futuro e ai Centri per l’Impiego.
Padiglione 7 stand 04A

La Provincia di Roma ha partecipato a FORUM PA 2012 con uno stand in cui, nel corso della manifestazione, si sono susseguiti una serie di appuntamenti aventi per oggetto diversi temi, tra i quali:

Presentazione del nuovo “Centro Servizi per l’attività di tutela dei consumatori della Provincia di Roma”, che ha l’obiettivo di integrare e riformare la preesistente rete di Sportelli del consumatore, per potenziarne le funzioni di ascolto, di assistenza e di informazione ai cittadini. Incrementare il livello di conoscenza sul funzionamento delle strutture pubbliche e private che erogano i principali servizi, raccogliere segnalazioni di disservizi ma anche proposte e suggerimenti per la loro risoluzione, promuovere l’educazione dei consumatori e favorire una sempre maggiore consapevolezza dei propri diritti sono le principali attività svolte dal sistema integrato dei sei sportelli informativi, distribuiti sull’intero territorio provinciale, e del Polo di Coordinamento centrale che, con il supporto delle competenze specifiche delle Associazioni dei Consumatori, garantisce la perfetta operabilità di un progetto articolato e polifunzionale ideato non solo per andare incontro al cittadino ma ancor più per stimolarne un ruolo attivo e reciproco.

Il risparmio ed il riuso dell’acqua attraverso tecniche a basso impatto ambientale quali la fitodepurazione: le linee guida e la regolamentazione della Provincia di Roma, quali sono le sue funzioni di Ente territoriale di pianificazione delle risorse idriche, la valutazione e l’importanza dell’impatto ambientale, il valore delle risorse idriche e del loro risparmio. Promozione di tecniche a basso impatto ambientale per la depurazione delle acque reflue. Linee guida su fitodepurazione ed evapotraspirazione.

Sportello Amico – Pagamenti Veloci, iniziativa avviata su impulso dell’Assessore al Bilancio e prevista  da un Protocollo d’Intesa siglato lo scorso novembre 2011 con Posteitaliane S.P.A. “Sportello Amico”si prefigura come “sportello di vicinanza” delle pubbliche amministrazioni aderenti all’iniziativa e ha come fine quello di semplificare e rendere più agevoli i rapporti tra cittadino e P.A.

La Provincia di Roma per lo sviluppo sostenibile: un impegno riconosciuto.
La Provincia di Roma coglie la sfida della Commissione Europea di abbandonare progressivamente l’economia e la cultura fossile e ridurre di oltre il 20% le emissioni di CO2 nel proprio territorio insieme ai Comuni aderenti all’iniziativa del Patto dei Sindaci. Il Piano di Azione Energia Sostenibile (PAES) della Provincia di Roma e dei Comuni aderenti rappresentano una strategia realistica ma ambiziosa di come raggiungere entro il 2020 l’obiettivo comunitario. Le Province italiane, oltre alle loro competenze dirette di governo del territorio, svolgono funzioni essenziali di coordinamento dei Comuni. Da qui si spiega il forte impegno della Provincia di Roma in qualità di Coordinatore territoriale per il Patto dei Sindaci.

Urbanistica e Mobilità Sostenibile: le azioni della Provincia di Roma per la semplificazione e l’innovazione nella gestione del territorio.
La Provincia di Roma nel marzo 2010 ha approvato il Piano Territoriale Provinciale Generale (PTPG) la cui efficacia ha comportato importanti deleghe in materia urbanistica e di svolgere un ruolo attivo nella promozione e nello sviluppo coordinato del territorio. Per esercitare le nuove competenze la Provincia ha messo in campo specifici progetti per rendere i processi più snelli e certi nei tempi di risposta alle istanze di trasformazione del territorio. Alcuni strumenti operativi realizzati per elaborare i dati del territorio metropolitano e per assicurare un più ampio accesso da parte dei cittadini ai dati sulla gestione del territorio sono: digitalizzazione del PTPG, per renderlo interrogabile via web; Mosaico dei PRG, insieme di dati geografici dello stato vigente della pianificazione comunale. Altra azione, finalizzata a rendere trasparente e certa nei tempi l’istruttoria e l’emissione dei pareri nell’ambito di diverse procedure urbanistiche è la Soluzione S.I.PA. – Sistema Informativo PAreri – un Sistema eGovernment di Workflow & Business Process Management per la gestione dei flussi di emissione dei pareri che, allo stato, gestisce sei procedimenti “tipizzati” e si presta agevolmente ad integrare ulteriori tipologie procedimentali.

Porta Futuro: Hub Europeo per il Lavoro Giovanile.
Alla “società del lavoro” che durava tutta la vita e conferiva uno status specifico alle persone, si è oggi sostituita una “società dei lavori”, intermittenti, a tempo e differenti fra loro in cui a dare senso alla definizione della propria identità contribuiscono diversi fattori che non sono più direttamente riconducibili sotto un unico e fisso denominatore.
La sfida che la Provincia di Roma si è posta con l’apertura di Porta Futuro ma anche con la creazione di Centri per l’Impiego e di Centri Provinciali di Formazione Professionale tematici, nonché con la promozione dello strumento dell’apprendistato e con specifici progetti europei è quella di cambiare la rotta dell’attuale stato di cose con l’ambizione di accompagnare la persona in un percorso che ha perso linearità, non esistendo più i passaggi classici tra formazione, lavoro e pensione.
Parola d’ordine di questo cambiamento è stata la ricerca di integrazione tra i vari servizi così da attuare un’unica modalità di governo orientando in maniera mirata le risorse pubbliche e mettendo a punto strategie e strumenti efficaci in grado di raggiungere tutti: chi è alla ricerca del primo lavoro, chi lo ha perduto, i migranti, le donne e le persone in difficoltà.
Con questo ambizioso intento è nata Porta Futuro di cui, nella cornice del FORUM PA 2012, la Provincia di Roma ha presentato i risultati positivi dei primi dieci mesi di lavoro insieme a quanto altro è stato fatto per favorire l’occupazione giovanile dei cittadini del territorio provinciale.

 

Su questo argomento

Smart working, ma non solo: oltre 5mila risposte al nostro Panel PA. Il 3 giugno i risultati