Smart cities e comunità di vicinato: il progetto MyNeighbourhood

Home Città e Territori Smart cities e comunità di vicinato: il progetto MyNeighbourhood

La Smart City non è solo tecnologia, ma è fatta soprattutto di persone, comunità, relazioni. MyNeighbourhood project, uno dei progetti che sarà presentato a SMART City Exhibition 2013, interpreta bene questo concetto fondamentale che abbiamo sottolineato tante volte nei nostri approfondimenti, nei tavoli di lavoro e nei convegni (l’ultimo dei quali appena un mese fa a FORUM PA 2013). Progettare la Smart city a livello di quartiere e di comunità di vicinato è l’approccio di MyNeighbourhood project, iniziativa che coinvolge partner provenienti da sette Paesi europei.

2 Luglio 2013

F

Francesca Battistoni

La Smart City non è solo tecnologia, ma è fatta soprattutto di persone, comunità, relazioni. MyNeighbourhood project, uno dei progetti che sarà presentato a SMART City Exhibition 2013, interpreta bene questo concetto fondamentale che abbiamo sottolineato tante volte nei nostri approfondimenti, nei tavoli di lavoro e nei convegni (l’ultimo dei quali appena un mese fa a FORUM PA 2013). Progettare la Smart city a livello di quartiere e di comunità di vicinato è l’approccio di MyNeighbourhood project, iniziativa che coinvolge partner provenienti da sette Paesi europei.

In un certo senso, ogni grande città è un conglomerato di piccole comunità. I quartieri sono fatti di persone che intrecciano quotidianamente le loro esperienze di vita e di lavoro e sono la scala urbana più adatta per sperimentare nuovi modelli di welfare e nuove soluzioni di mobilità, sostenibilità, integrazione. Così MyNeighbourhood project iniziativa coordinata da Alfamicro che coinvolge partner provenienti da Portogallo, Italia, Finlandia, Regno Unito, Danimarca, Norvegia e Belgio – considera il quartiere come la dimensione più promettente per realizzare progetti smart.  

Nel quartiere di MyNeighbourhood la concezione di ciò che è vivibilità e sostenibilità dei luoghi è un processo di co-creazione che parte delle pratiche di vicinato e di vita quotidiana. In questo contesto le tecnologie ampliano il senso del "collettivo", aumentano la percezione e la consapevolezza delle esperienze vissute, sottolineano significati e condivisione di valori.

La Smart city vision di MyNeighbourhood è infatti radicata principalmente sull’idea che una città intelligente è una città in cui le persone sono i principali attori della vita urbana e adottano soluzioni tecnologiche (soluzioni anche semplici, frugali) non perché imposte dai mercati o dai governi ma perché funzionali ai loro bisogni. In una città smart nuove forme di partnership pubblico-private si sviluppano sulla base di sinergie, piuttosto che di relazioni negoziate. In tali città intelligenti può nascere uno spazio innovativo per il mercato ICT perché questo è profondamente radicato nei problemi reali delle persone, nella loro vita quotidiana, nel loro impegno per rispondere alle proprie esigenze.

Oltre a combinare le competenze tecnologiche, commerciali e accademiche necessarie, il Consorzio dei partner di MyNeighbourhood è stato intenzionalmente progettato per facilitare la condivisione delle conoscenze e il trasferimento di informazioni in tutta Europa.

Ecco i quattro progetti pilota di MyNeighbourhood:

1) Birmingham, my clean and lean neighbourhood
È in fase di costruzione un sistema di app che migliorano i percorsi e la mobilità all’interno della città e il team di MyNeighbourhood sta progettando il sistema insieme agli abitanti attraverso una serie di meeting e workshops.

2) Lisbona, myneighbourhood My world
Sistema di app per la partecipazione e responsabilizzazione civica (per esempio una app che permette al cittadino di segnalare idee su come rigenerare uno spazio pubblico). 

3) Aalborg, my healthy neighbourhooh
Creazioni di gruppi per il giardinaggio collettivo e di urban farming per lo sharing di competenze e per impiegare la popolazione anziana.

4) Milano, myneighbourhood, my happy life
Come ridurre la disoccupazione e aumentare la connettività tra le persone? Una job bank che aiuta a trovare lavoro e una banca del tempo che favorisce lo sharing delle competenze. 

I progetti sono promossi all’interno di specifici quartieri delle città e prevedono la co-progettazione e la partecipazione attiva della comunità destinataria che diventa quindi anche produttrice dei propri servizi. 

Non ci resta che aspettare altre news sul progetto Myneighbourhood da Smart City Exhibition, ci vediamo ad ottobre! 

Su questo argomento

Smart Village, aperta fino al 5 maggio la call europea per i Comuni italiani