Epayment in agricoltura, il Veneto tra i primi in Italia - FPA

Epayment in agricoltura, il Veneto tra i primi in Italia

Home PA Digitale Servizi Digitali Epayment in agricoltura, il Veneto tra i primi in Italia

L’Agenzia veneta per i pagamenti in agricoltura (AVEPA), che ha già concluso le procedure di adesione al sistema MyPay, renderà disponibili i servizi di e-payment nei settori di attività nei quali riceve pagamenti da parte di utenti esterni, anziché erogarli nell’esercizio delle proprie funzioni istituzionali di organismo pagatore regionale nel settore agricolo

11 Luglio 2016

L

Luca Milani, Avepa - Agenzia veneta per i pagamenti in agricoltura

Parlare di innovazione e digitalizzazione dei processi della PA significa anzitutto affrontare il delicato – e spesso sottovalutato, ancorché strategico – tema della semplificazione nell’accesso e nell’utilizzo dei servizi pubblici online resi disponibili per via telematica dalle varie amministrazioni pubbliche. Non c’è dubbio, infatti, che il cittadino si aspetti con sempre maggior frequenza non solo di poter accedere a servizi online, ma soprattutto di poterli utilizzare facilità e immediatezza, riducendo al minimo il tempo necessario per il disbrigo delle più frequenti pratiche amministrative (ad esempio, ottenere un certificato anagrafico o pagare una multa per divieto di sosta) senza muoversi da casa o dall’ufficio.

In questo senso, l’accesso ai pagamenti elettronici verso le amministrazioni pubbliche attraverso la piattaforma di PagoPA rientra in una strategia di digitalizzazione della PA che tiene conto non solo dell’obiettivo di rendere disponibili i servizi online, ma anche di fornire al cittadino un elevato grado di utilità percepita nell’utilizzo degli stessi, misurato in termini di frequenza di utilizzo e semplicità d’uso, oltre che ti tempo risparmiato rispetto allo svolgimento delle stesse attività presso gli uffici pubblici o gli sportelli bancari.

Anche l’Agenzia veneta per i pagamenti in agricoltura (AVEPA), ente strumentale della Regione del Veneto con funzioni di organismo pagatore di aiuti, premi e contributi nel settore agricolo, sta predisponendo, nell’ambito della propria strategia di innovazione e semplificazione dei processi amministrativi, l’attivazione di specifici servizi di pagamento elettronico tramite il portale regionale dei pagamenti MyPay, attraverso il quale il Veneto – che secondo il Rapporto sull’adesione al sistema dei pagamentielettronici pubblicato dall’Agenzia per l’Italia digitale guida la classifica degli enti creditori per quantità di transazioni effettuate nel primo trimestre 2016 – rende accessibili i servizi di PagoPA.

In particolare l’Agenzia, che ha già concluso le procedure di adesione al sistema MyPay, renderà disponibili i servizi di e-payment nei settori di attività nei quali riceve pagamenti da parte di utenti esterni, anziché erogarli nell’esercizio delle proprie funzioni istituzionali di organismo pagatore regionale nel settore agricolo:

  • pagamento di sanzioni amministrative e recupero di somme indebitamente percepite dai beneficiari di aiuti, premi e contributi nel settore agricolo;
  • pagamento delle spese dovute a titolo di rimborso dei costi di riproduzione dei documenti ai fini dell’accesso ai documenti amministrativi, che sempre più spesso avviene per via telematica attraverso la posta elettronica e la PEC;
  • pagamento dell’imposta di bollo, laddove sia dovuta ai fini della richiesta e/o del rilascio di documenti amministrativi;
  • pagamento di altri crediti eventualmente vantati nei confronti di utenti esterni.

La possibilità di effettuare pagamenti elettronici verso l’Agenzia completa il quadro dei pagamenti effettuati in qualità di organismo pagatore, che già da diversi anni avvengono esclusivamente sulla base di procedure digitali, sia per quanto riguarda la quantificazione e il controllo degli importi spettanti alle aziende agricole, sia per quanto attiene alle modalità di ordinazione, esecuzione, contabilizzazione e rendicontazione all’UE dei pagamenti effettuati.