Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Europa digitale: un’indagine Eurobarometro

Home PA Digitale Europa digitale: un’indagine Eurobarometro

Si diffondono in Europa le tecnologie digitali. In particolare gli abbonamenti broadband (la cosiddetta banda larga) sta vivendo un momento di espansione, tuttavia costi, qualità del servizio, sicurezza e libertà nella rete, rappresentano ostacoli e pericoli concreti. A dirlo è la rilevazione Eurobarometro.

15 Ottobre 2010

R

Redazione FORUM PA

Articolo FPA

Si diffondono in Europa le tecnologie digitali. In particolare gli abbonamenti broadband (la cosiddetta banda larga) sta vivendo un momento di espansione, tuttavia costi, qualità del servizio, sicurezza e libertà nella rete, rappresentano ostacoli e pericoli concreti. A dirlo è la rilevazione Eurobarometro.

//

Secondo un’indagine Eurobarometro della Commissione europea, che ha intervistato 27 000 famiglie in tutta l’UE sull’uso di internet, telefono e tv, gli europei stanno diventando sempre più "digitali". Un numero sempre maggiore di cittadini si abbona a internet a banda larga e alla tv digitale mediante pacchetti a costo fisso. Una più ampia diffusione della banda larga implica che sono ancor più numerosi gli europei che usano servizi online, e già tocca il 35% la percentuale di coloro che si connettono a siti di socializzazione.

Internet e accesso a internet a banda larga

Dall’indagine si ricava che il 43% delle famiglie dell’UE non ha ancora accesso a internet. Questo dato fa capire il calibro dell’obiettivo che la Commissione ha indicato nell’Agenda digitale, ovvero fare entrare il digitale nelle case di tutti gli europei.

Oltre un terzo dei cittadini europei frequenta un sito di socializzazione online, sia nei paesi in cui internet è molto diffuso (ad esempio i Paesi Bassi), sia in quelli in cui lo è di meno (Lettonia). Il 22% delle famiglie con accesso a internet utilizza il computer per fare chiamate vocali. Le famiglie dei 12 nuovi Stati membri apparentemente ricorrono a questa pratica con una frequenza due volte maggiore rispetto agli altri 15 Stati membri.

Il 98% delle famiglie ha accesso a un telefono e una percentuale in crescita (87%) ha accesso a un telefono mobile. Solo l’11% possiede unicamente il telefono fisso, mentre il 25% usa soltanto il mobile e non dispone di una linea fissa.

Se il 98% delle famiglie ha la televisione, solo il 30% riceve le trasmissioni via cavo, mentre il 23% è abbonato alla tv digitale, il che rappresenta un aumento dell’11% rispetto al 2007.

Le preoccupazioni

  • I costi e la qualità: Quasi una famiglia su cinque tra quelle intervistate indica nei costi elevati la ragione per cui non ha una connessione internet in casa. Inoltre molti degli intervistati che non hanno una connessione internet nel proprio domicilio dichiarano di non essere interessati ad averla.
  • Tra le famiglie dotate di connessione a banda larga, il 30% afferma che la velocità di download non rimane costante, il 36% subisce interruzioni durante la connessione e il 24% dichiara che la connessione non funziona come previsto nelle condizioni contrattuali.
  • Fiducia e sicurezza online: L’84% delle famiglie intervistate vorrebbe essere informato se i propri dati personali vengono persi, rubati o modificati, mentre il 45% teme che i propri dati personali possano essere utilizzati indebitamente nei siti di socializzazione. Sono aspetti che preoccupano meno gli internauti al di sotto di 24 anni rispetto agli ultraquarantenni.
  • Accesso bloccato: Il 21% delle famiglie europee intervistate connesse a internet ritiene che il loro accesso ad alcuni contenuti e applicazioni online sia stato bloccato dal -fornitore. Lo stesso dichiara una percentuale analoga di utenti internet con accesso mobile, ma circa un terzo di questi attribuisce tale fatto alla capacità limitata del proprio telefono o del proprio abbonamento telefonico.

Diffusione dei principali servizi di telecomunicazioni

 
Media famiglie UE-27 nov-dic 2009
Media famiglie UE-27 nov-dic 2007
Evoluzione in punti percentuali nov-dic 2009 / nov-dic 2007
Accesso al telefono in generale (fisso e/o mobile)
98%
95%
+3
Accesso al telefono mobile
87%
83%
+4
Accesso al telefono fisso
73%
70%
+3
Accesso al telefono fisso e mobile
62%
57%
+5
Accesso al telefono mobile ma non al fisso
25%
25%
=
Accesso al telefono fisso ma non al mobile
11%
14%
-3
Televisione
98%
96%
+2
Via antenna
34%
41%
-7
Via cavo
30%
34%
-4
Via satellite
24%
22%
+2
TV digitale terrestre
22%
12%
+10
Pacchetti di servizi
38%
29%
+9
 

 

L’indagine completa può essere consultata sul sito della Commissione Europea

 

Su questo argomento

La trasformazione digitale: il percorso a FORUM PA 2018