Il resoconto del barcamp InnovatoriPA 2012

Home Open Government Comunicazione Pubblica Il resoconto del barcamp InnovatoriPA 2012

Più che di un resoconto unico sarebbe il caso parlare dei resoconti. Come ogni anno, infatti, i vari coordinatori dei sei tavoli di lavoro dell’ultimo Barcamp degli Innovatori della PA, hanno lavorato a delle sintesi delle discussioni emerse.

13 Giugno 2012

R

Redazione FORUM PA

Articolo FPA

Più che di un resoconto unico sarebbe il caso parlare dei resoconti. Come ogni anno, infatti, i vari coordinatori dei sei tavoli di lavoro dell’ultimo Barcamp degli Innovatori della PA, hanno lavorato a delle sintesi delle discussioni emerse.

Come scrive Laura Manconi in un post il Barcamp degli innovatori della PA si è svolto quest’anno a partire da un format che abbiamo definito mobile (su web, per proporre idee, progetti ed esperienze, sui canali social per creare attraverso post e tweet, una mappa dinamica dei temi emergenti, nel gruppo dedicato su innovatoripa.it, per continuare la discussione avviata in presenza) e concentrato nello spazio di un pomeriggio (dalle 14 alle 17).”

Proprio per questo una prima sintesi interessante è quella che riporta il “flusso” social (o parte di esso) generato dai vari partecipanti e disponibile sulla piattaforma Storify con il titolo di : “Barcamp 2012 "Smart governance: governare con la rete".

Molto interessante anche la sintesi dei singoli tavoli:

  • Quella di Livio Cammardella, ad esempio, si è concentrata sui lavori del tavolo SocialPA riprendendo le esperienze presentate illustrando linearmente i fili di una discussione che è stata decisamente vispa e articolata;
  • L’intervento di Gianfranco Andriola sull’open data, invece, ha rielaborato in maniera personale i contenuti della discussione del tavolo 6;
  • Piero Zilio ha proposto un’analisi del tavolo 4 dedicato alle smart communities;
  • Il post di Angela Creta sintetizza i lavori del tavolo 1 dedicato all’Open Government Partnership, a cui ha partecipato – tra gli altri – anche Steve Ressler, fondatore e presidente di GovLoop;
  • Infine Massimo Di Rienzo ha individuato in modo schematico le domande attorno alle quali ruotava la discussione del tavolo dedicato alla "cittadinanza digitale", e le proposte elaborate per spingere verso il cambiamento.