Modena, come cambiano URP e servizi al cittadino con il digitale - FPA

Modena, come cambiano URP e servizi al cittadino con il digitale

Home PA Digitale Servizi Digitali Modena, come cambiano URP e servizi al cittadino con il digitale

Modena sta lavorando per sviluppare servizi evoluti nel rapporto PA – utenza, servizi in cui il digitale assume un ruolo di primo piano sia nell’accesso che nell’interazione. Ne abbiamo parlato con Claudio Forghieri, responsabile ufficio comunicazione e partecipazione del Comune di Modena

15 Giugno 2021

Quinta puntata della rubrica “Storie di innovazione – Modena Smart Life 2021”, andata in onda l’11 giugno 2021 all’interno della trasmissione settimanale di FPA “Sulle tracce dell’innovazione”. Michela Stentella di FPA ha intervistato Claudio Forghieri, responsabile ufficio comunicazione e partecipazione del Comune di Modena.

Modena sta lavorando per sviluppare servizi evoluti nel rapporto PA – utenza, servizi in cui il digitale assume un ruolo di primo piano sia nell’accesso che nell’interazione. In particolare si offre la possibilità di entrare in contatto con gli uffici comunali tramite video chiamata, eliminando così la necessità di recarsi personalmente allo sportello.

I servizi al pubblico in questa modalità evoluta si caratterizzano anche per un’elevata inclusività e una semplificazione all’accesso, con particolare riguardo alle fasce più sensibili della popolazione. Questa rivoluzione entrerà a regime nell’autunno 2021, a cominciare dall’URP e dai servizi anagrafici.

Questa rubrica è realizzata da FPA in collaborazione con Modena Smart Life: il festival della cultura digitale della città di Modena, in programma dal 24 al 26 settembre 2021. Il tema dell’edizione 2021 è “AMBIENTI / digitali ecologici sociali”.

Su questo argomento

Data governance, Chiantore (Modena): "Ecco come i dati rendono smart la città"