Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Servizi pubblici digitali: stato dell’arte e priorità. Se ne parla a Palermo il 30 ottobre

Home PA Digitale Servizi Digitali Servizi pubblici digitali: stato dell’arte e priorità. Se ne parla a Palermo il 30 ottobre

L’appuntamento è organizzato dal Comune di Palermo, in collaborazione con il Team per la Trasformazione Digitale e FPA. Tra i partecipanti, il sindaco Leoluca Orlando e il Commissario Straordinario per l’attuazione dell’Agenda Digitale, Luca Attias

8 Ottobre 2019

F

Redazione FPA

Photo by Gilles Lambert on Unsplash - https://unsplash.com/photos/pb_lF8VWaPU

Comunicare in maniera semplice ai cittadini e a tutti i portatori di interesse, i servizi pubblici digitali del Comune di Palermo attivati e di prossima attivazione. Questo l’obiettivo della giornata di informazione e formazione, organizzata dal Comune di Palermo, in collaborazione con il Team per la Trasformazione Digitale e FPA – Forum PA.

Servizi pubblici digitali, il ruolo dei Comuni

Le città sono i principali luoghi di creazione della ricchezza, della concentrazione del lavoro, di attrazione, formazione del capitale umano, ma anche di potenziale accentuazione delle disuguaglianze e dei conflitti. Per natura e funzioni sono inoltre tra gli enti maggiormente ingaggiati nell’erogazione di servizi pubblici al cittadino. Per tutti questi motivi, i Comuni agiscono spesso come veri e propri motori della creazione di innovazione.

Il percorso avviato dal Comune di Palermo

Con Delibera di Giunta nr. 185 del 10.10.2017, l’amministrazione comunale di Palermo ha nominato il Responsabile Transizione al Digitale (come disposto dall’Art. 17 del CAD – Codice per l’Amministrazione Digitale), il cui compito è quello di accompagnare e garantire il buon andamento delle diverse iniziative avviate in ottemperanza del Piano triennale per l’Informatica nella PA. Tra le iniziative, quella di comunicazione e disseminazione è di fondamentale importanza, al fine di far conoscere a tutti i portatori di interesse le opportunità concrete legate alla dematerializzazione dei servizi pubblici.

I focus dell’evento del 30 ottobre

In particolar modo, si rende necessario raccontare:

  • i servizi pubblici digitali già attivati e da attivare presso il Comune, grazie alla disponibilità delle risorse previste dell’Asse 1 (Agenda Digitale) del Programma Operativo Nazionale Città Metropolitane (PON METRO);
  • la disponibilità per i cittadini di accedere ad una serie di servizi digitali del comune attraverso le credenziali SPID – Sistema Pubblico di Identità Digitale;
  • la possibilità per i cittadini di pagare alcuni servizi (imposta TARI, imposta di soggiorno turistica, contravvenzioni per violazioni del codice della strada) attraverso il circuito nazionale PagoPA;
  • la possibilità per i cittadini di fruire dei servizi pubblici del comune di Palermo attraverso l’app nazionale IO, in quanto Palermo è città pilota nell’ambito del lancio dell’app per dispositivi mobili predisposta dal Team Trasformazione Digitale.

Programma e iscrizioni

La giornata sarà aperta da Leoluca Orlando, Sindaco di Palermo, e sarà costituita da un primo momento di confronto istituzionale, moderato e facilitato dalle cariche più alte sul tema; a seguire, il pomeriggio, sarà organizzato in tavoli di lavori tematici verticali sui servizi pubblici digitali prioritari per il Comune. Tra i partecipanti, Luca Attias, Commissario Straordinario per l’attuazione dell’Agenda Digitale; Fabio Giambrone
Assessore all’innovazione del Comune di Palermo; Gianni Dominici, Direttore generale di FPA; Giuseppe Virgone, Amministratore Unico di PagoPA; Matteo De Santi e Mirko Calvaresi del Team per la trasformazione digitale. L’evento è aperto a tutti i portatori di interesse, ai cittadini, ai rappresentanti mediatici, con preghiera di massima diffusione. L’iscrizione è libera e gratuita, per scoprire il programma completo e per iscriversi visitare la pagina dell’evento

Su questo argomento

APP PA: l'elenco delle app ufficiali della Pubblica Amministrazione