SOFTJAM a FORUM PA 2015 - FPA

SOFTJAM a FORUM PA 2015

Home PA Digitale SOFTJAM a FORUM PA 2015

Softjam SpA partecipa a Forum PA 2015 insieme a Microsoft per condividere come ha supportato alcune PA italiane nel percorso di rinnovamento tecnologico, volto a recepire i requisiti richiesti dal Codice dell’Amministrazione Digitale, integrando nel loro IT le soluzioni Cloud di Microsoft: Office 365 e Azure.

Stand 21C

27 Aprile 2015

A

Arianna Faticone

Articolo FPA

Softjam SpA partecipa a Forum PA 2015 insieme a Microsoft per condividere come ha supportato alcune PA italiane nel percorso di rinnovamento tecnologico, volto a recepire i requisiti richiesti dal Codice dell’Amministrazione Digitale, integrando nel loro IT le soluzioni Cloud di Microsoft: Office 365 e Azure.

Stand 21C

Queste tecnologie consentono di aumentare la produttività aziendale ed erogare così maggiori e migliori servizi ai cittadini, nonostante il clima di forte contrazione economica. L’IT, oggi, non è più un reparto a sé ma entra nei processi aziendali supportandoli, con l’innovazione, nel raggiungimento degli obiettivi aziendali, che si traducono nell’efficientamento della relazione col cittadino.
Softjam, in collaborazione con Microsoft, ha organizzato all’interno di Forum PA due eventi esclusivi, rivolti ai Direttori dei Sistemi informativi della PA, ai manager di prima linea, loro riporti e ai responsabili dell’innovazione. Durante questi eventi mostrerà gli scenari abilitati da Azure e Office 365, raccontando casi di successo di alcune PA italiane.
Martedì 26 maggio dalle 15 alle 17 presso la Sala Ponza si parlerà di “Modern Workplace in ottica Citizens Centric IT” ovvero un nuovo modo di lavorare che, nonostante la contrazione delle risorse, consente di incrementare la qualità dei servizi all’utenza e facilitare l’operatività del personale. Il flusso delle informazioni tra PA e Cittadini deve diventare agile e veloce; i dati devono essere accessibili e facilmente condivisibili. Durante questo evento i partecipanti vivranno una vera e propria immersive experience, testando su device multiplatform (Surface, Nokia Lumia, Ipad) gli strumenti di Communication e Collaboration di Microsoft (Office 365: Exchange, il nuovo Skype for business, SharePoint, Onedrive, Yammer, Power BI).
Mercoledì 27 maggio dalle 9.30 alle 11.30 presso la Sala Ponza si parlerà di “Cloud per la PA” e saranno illustrati gli scenari abilitati da Microsoft Azure, la piattaforma di servizi cloud, basata su Internet e ospitata nei data center Microsoft, che offre una serie di servizi utilizzabili singolarmente o contemporaneamente. La piattaforma interoperabile e flessibile consente di creare nuove applicazioni da eseguire nell’ambiente di cloud computing o di migliorare le applicazioni esistenti grazie a funzionalità basate su cloud. Microsoft Azure semplifica la gestione e l’utilizzo delle applicazioni, offrendo capacità computazionale on-demand e funzionalità di archiviazione che consentono di ospitare, ridimensionare e gestire servizi Web e applicazioni connesse. Inoltre, consente di ottenere una gestione del file server in cloud e un disaster recovery a costi contenuti.
Alcuni esempi di progetti realizzati da Softjam.
Softjam ha aiutato l’Ospedale IRCCS San Martino di Genova attraverso un percorso di evoluzione innovativa e tecnologica, che consente oggi di far dialogare l’infrastruttura IT con gli apparati elettromedicali e di condividere facilmente le informazioni in questi contenute con il personale sanitario. L’IRCCS San Martino ha optato per un Cloud Ibrido, introducendo Microsoft Azure e l’appliance Storsimple che, integrati perfettamente con il datacenter interno, hanno consentito di ottenere archiviazione e conservazione dei dati primari, recovery e disaster recovery a costi inferiori rispetto alle soluzioni tradizionali e con alta affidabilità, sicurezza e flessibilità davvero interessanti.
Softjam ha supportato un’importante realtà della Sanità Pubblica Italiana a migliorare la comunicazione tra le varie sedi sparse sul territorio, ciascuna con un proprio centralino telefonico. Grazie a Office 365 (Lync Voice), il cliente ha centralizzato la fonia, ottenendo un notevole risparmio economico, perché ha tagliato completamente l’investimento che doveva sostenere per gestire tutti i centralini. Inoltre ha agevolato la comunicazione di chi si trova spesso in mobilità (personale medico), che è ora sempre raggiungibile.
Per un’importante azienda di trasporti pubblici italiana, che aveva l’esigenza di ospitare una grande quantità di foto e contenuti multimediali di notevole rilevanza storica, Softjam si è affidata a Microsoft Azure: introducendo la componente PAAS per il Media Streaming e l’Hosting di web site, il cliente non ha dovuto adeguare la propria infrastruttura, risparmiando così parecchi soldi. Con Azure ha risolto il problema garantendosi una soluzione affidabile a basso costo, che offre un disaster recovery e un backup off site di questi dati storici oltre alla possibilità di averli subito disponibili per scenari di marketing (nuovi siti web, applicazioni).
Microsoft, Partner principale di Softjam, con cui condivide obiettivi, valori e tecnologie, riconosce e promuove il valore che Softjam porta ai propri clienti, insignendola da anni di prestigiosi premi:
"Italian Partner of The Year – Public Cloud” nel 2012; "Azure Italian Partner of The Year" nel 2013 e "Italian Partner of the Year" nel 2014.