Patient journey management digitale, real-time e sicuro: ecco le soluzioni

Home Sanità Patient journey management digitale, real-time e sicuro: ecco le soluzioni

Fornire un’esperienza eccellente ai pazienti significa molto più che organizzare dati, informazioni ed eventi sanitari. Si tratta di creare una relazione forte e collaborativa con i pazienti e i caregiver, per una migliore interazione e gestione dei processi di assistenza, comunicazione, prevenzione e cura

21 Luglio 2022

F

Redazione FPA

Photo by National Cancer Institute on Unsplash - https://unsplash.com/photos/L8tWZT4CcVQ

Come trasformare i dati in informazioni per servizi sicuri e profilati, per ridurre l’impatto ambientale delle proprie attività e per un care management sempre più vicino al paziente: questi i temi affrontati nel corso del webinar “La nuova esperienza del paziente – Come migliorare la relazione tra i servizi sanitari, il cittadino e il suo ecosistema in totale sicurezza” organizzato da Salesforce.

Patient Relationship Management, le soluzioni che migliorano ed estendono l’esperienza del paziente

Attivando il PRM (Patient Relationship Management) si costituisce una visione completa degli eventi e delle relazioni del paziente. Questo permette di progettare servizi sempre più personalizzati, migliorando la patient experience e mettendo realmente il paziente al centro.

Per realizzare questo obiettivo sono necessari molti elementi tra cui :

  • una comunicazione trasparente, profilata e sicura per una gestione condivisa dei percorsi assistenziali, in cui il cittadino-paziente si senta protagonista e non “oggetto”
  • una gestione di processi, organizzazioni, eventi ed attività che permetta di gestire le informazioni utili a consigliare le scelte migliori agli operatori affinché le attività di educazione, prevenzione e assistenza socio-sanitaria siano focalizzate sulle reali necessità e i punti di maggiore attenzione del cittadino-paziente.

Migliorare l’esperienza nell’accesso ed utilizzo dei servizi socio-sanitari passa necessariamente da una nuova consapevolezza del cittadino che necessita, come in tutti i momenti di cambiamento, di un’adeguata informazione/educazione all’uso dei nuovi  servizi.

Una gestione olistica delle informazioni, delle relazioni, delle abitudini e delle preferenze del cittadino, unitamente al governo dei processi legati all’erogazione dei servizi funzionali al patient journey e al care-management, porta l’esperienza del cittadino ad un nuovo livello, che inizia prima e prosegue oltre l’attività di assistenza  socio-sanitaria rendendo sempre più prossimi paziente e servizio pubblico.

Salesforce Health Cloud rende possibili, reali e immediatamente disponibili gli strumenti necessari a intraprendere, in sicurezza, i percorsi di innovazione per la realizzazione di un nuovo patient journey management digitale, real-time e sicuro.

Net Zero Cloud, i dati che aiutano a ridurre l’impatto ambientale

Fino a qualche tempo fa si affrontava il tema della sostenibilità ambientale senza poter poggiare su analisi di dati certi e integrati da fonti diverse. Oggi invece se si vogliono affrontare in modo serio questi temi, è necessario adottare un approccio integrato basato su una precisa strategia del dato, utile a costruire un’innovazione ESG. Fortunatamente molte aziende sanitarie e non si stanno muovendo in questa direzione.

La strategia ESG di Salesforce comincia nell’ambito Environmental con Net Zero Cloud, la piattaforma che aiuta le aziende a definire una strategia integrata dei dati, a misurare le emissioni di gas climalteranti e, sulla base di queste misure, adottare piani di azione per la riduzione delle emissioni. Con questa applicazione è possibile identificare le aree di intervento, in tutti gli ambiti (Environmental, Social e Governance), con possibili innovazioni dei processi collegati e che vengono poi sviluppate con progetti pilota. E’ un approccio denominato “Sustainability 360”, perché si affrontano tutti i temi legati al dominio ESG.

Una piattaforma nata dall’esigenza di una singola azienda sanitaria può rappresentare un valido aiuto per migliaia di altre realtà, ma tutte con un solo obiettivo: ridurre l’impatto del proprio business sull’ambiente e contribuire alla costruzione di un futuro più verde.

“Da quest’anno anche la sustainability è entrata a pieno titolo tra i nostri core value: non più solo trust, customer success, innovation ed equality, ma da inizio 2022 la nostra azienda ha messo in atto una serie di azioni concrete che rientrano sotto il cappello della sostenibilità e che mirano alla tutela e preservazione dell’ambiente”, sottolinea al webinar Francesco Belardinelli, Regional Vice-President Sales – Public Sector Healthcare di Salesforce. “Tutto questo attraverso un unico credo: leading by example. Un importante risultato – prosegue – è sicuramente il raggiungimento dell’obiettivo Net Zero, zero emissioni nette, lungo tutta la nostra catena del valore e il 100% di energie rinnovabili per le operation nei nostri data center”, aggiunge Belardinelli.

I dati per servizi digitali a misura di cittadino e di paziente

Semplificazione, velocità ed efficienza: questi sono gli obiettivi oggi di una PA moderna, che vuole vincere le sfide dell’innovazione. E ancor più nel sistema sanitario. Il PNRR impegna oltre 2 miliardi di euro per lo sviluppo di servizi digitali, rispondenti alle nuove esigenze di cittadini e imprese e che siano inclusivi e semplici da usare. Specificatamente per la Salute, il PNRR prevede un investimento di oltre 8 miliardi per l’innovazione e digitalizzazione del servizio sanitario nazionale, in cui è prevista anche un’azione per il rafforzamento dell’infrastruttura tecnologica e degli strumenti per la raccolta, l’elaborazione, l’analisi dei dati e la simulazione.

Una buona regola è partire dall’infrastruttura di base, che oggi deve essere necessariamente cloud. Salesforce è cloud native ed è un’infrastruttura affidabile, in grado di assicurare la privacy dei dati e un servizio ai cittadini informato.

Il CRM di Salesforce è la piattaforma che aiuta il settore pubblico a trasformare approcci e processi, offrendo ai dipendenti pubblici una visione a 360 gradi di cittadini, stakeholder e partner. È multicanale e ti permette di fornire le giuste risposte agli utenti al fine di avere una risoluzione immediata del caso di emergenza. Inoltre, applicazioni di intelligenza artificiale forniscono i dati utili a definire una strategia integrata tra l’offerta dei servizi al cittadino e la gestione delle interazioni PA e cittadini.

Su questo argomento

ASST Valtellina: tecnologia digitale per semplificare la vita a operatori e pazienti