Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

UE: on line sintesi valutazione di impatto su iniziativa Commissione cure all’estero

Home Sanità UE: on line sintesi valutazione di impatto su iniziativa Commissione cure all’estero

E’ disponibile on line una sintesi della valutazione d’impatto sulla nuova iniziativa della Commissione Europea sulle cure mediche all’estero.

"La valutazione d’impatto mira a esaminare l’esigenza di un’azione comunitaria nel settore dell’assistenza sanitaria transfrontaliera e il potenziale impatto delle varie

31 Ottobre 2008

R

Redazione FORUM PA

Articolo FPA

E’ disponibile on line una sintesi della valutazione d’impatto sulla nuova iniziativa della Commissione Europea sulle cure mediche all’estero.

"La valutazione d’impatto mira a esaminare l’esigenza di un’azione comunitaria nel settore dell’assistenza sanitaria transfrontaliera e il potenziale impatto delle varie
opzioni di intervento. Con questa iniziativa la Commissione risponde all’auspicio che il Parlamento europeo e il Consiglio avevano espresso a favore di un approfondimento in merito ai pazienti. Anche se la preferenza di questi ultimi va a un’assistenza sanitaria disponibile quanto più possibile in prossimità del luogo di residenza e lavoro, esistono casi in cui l’assistenza sanitaria transfrontaliera può risultare più opportuna. Benché attualmente il numero di pazienti che varca i confini nazionali per ricevere cure sia limitato, l’assistenza sanitaria transfrontaliera si va espandendo e questa tendenza sembra destinata a confermarsi in futuro. La possibilità di essere curato all’estero può avere un’incidenza enorme per il singolo paziente, ma le ricadute dell’assistenza transfrontaliera possono essere notevoli anche per i sistemi di assistenza sanitaria nel loro complesso.
Questa forma di assistenza può promuovere ulteriormente l’innovazione, contribuire a una programmazione e a un impiego più efficienti delle risorse e a una migliore qualità complessiva delle cure.
Ciò non toglie che siano stati individuati alcuni aspetti problematici. Sussiste una certa incertezza in merito all’applicazione generale dei diritti al rimborso spettanti per l’assistenza sanitaria prestata in un altro Stato membro.
La consultazione di tutte le principali parti interessate ha evidenziato analoga incertezza anche su come garantire il quadro necessario affinché l’assistenza sanitaria transfrontaliera sia sicura ed efficace". (…)

"La relazione sulla valutazione d’impatto descrive cinque opzioni di intervento
comunitario per migliorare l’assistenza transfrontaliera: esse vanno da un assoluto
non intervento (scenario di base) a un quadro giuridico particolareggiato per migliorare la certezza del diritto, la chiarezza e la cooperazione transfrontaliera. Le opzioni sono state valutate avvalendosi dei dati disponibili e di elementari strumenti di modellizzazione. Un valido contributo è venuto dai lavori dell’Osservatorio
europeo delle politiche e dei sistemi sanitari e dai risultati dell’indagine Eurobarometro". (…)

"Nella valutazione sono state analizzate cinque tipologie di impatto. Prima di tutto è stato rilevato l’impatto che la mobilità dei pazienti produce sui costi di cura e sui benefici delle cure. La tabella (in allegato alla Sintesi) mostra chiaramente che un aumento delle possibilità di fruire di assistenza sanitaria all’estero determinerà un aumento dei costi di cura. I costi restano tuttavia marginali rispetto ai benefici delle cure, che crescono parallelamente all’aumento delle possibilità di farsi curare all’estero. Sono stati analizzati anche i costi di adeguamento alla normativa (costi di compliance) che, secondo quanto rilevato, diminuiscono grazie all’affermarsi di una maggiore certezza del diritto".
Fonte: UE

Su questo argomento

APP PA: l'elenco delle app ufficiali della Pubblica Amministrazione