di 

Smart Benchmarking: Cremona verso la smart city, con propositività e spinta

Smart Benchmarking 2018 continua il viaggio. Questa volta siamo stati al Comune di Cremona per confrontarci con le amministrazioni locali e i suoi attori chiave. Venerdì 8 giugno il primo focus group

Il Comune di Cremona ha da tempo posto la smart city al centro dell’azione amministrativa e istituzionale. Le cosiddette “Città intelligenti” sono città attente alla cura dei beni comuni, nelle quali si stabilisce un nuovo paradigma amministrativo, dove cittadini ed imprese entrano in contatto tra di loro costruendo delle vere e proprie reti relazionali. Con la convinzione che cittadini ed imprese siano l’anima del cambiamento della città, il percorso di sviluppo di “Cremona Smart” continua con ancora più propositività e spinta.

Perché una città sia smart occorre una visione innovativa, e per Cremona questa visione passa per alcuni temi essenziali: digitalizzazione, crescita culturale di una comunità, sviluppo delle infrastrutture materiali e immateriali e del ruolo della Pubblica amministrazione nel generare nuovi processi. Come ha sottolineato il Sindaco Galimberti in una recente intervista fatta da FPA “L’esperienza di Cremona verso la città intelligente può essere spiegata in sei punti fondamentali”:

1. avere una visione strategica sulla città;

2. innalzare il suo livello culturale;

3. porre accanto alle infrastrutture materiali quelle immateriali;

4. realizzare una città cablata e una rete di trasporto dati (LoRaWan);

5. facilitare i processi pubblico-privati;

6. sviluppare un’amministrazione capace al suo interno di fare innovazione.

È di questo che si è discusso durante il focus group lo scorso 8 giugno presso la sala Giunta del Comune di Cremona, nell’ambito del progetto Smart Benchmarking, un percorso di approfondimento, confronto e riflessione sulle sfide e sui traguardi dello sviluppo sostenibile e smart ideato da FPA.

Il focus group ha visto protagonisti il Sindaco, alcuni assessori e i dirigenti dei diversi servizi dell’amministrazione comunale, i quali hanno fornito informazioni aggiornate sugli indicatori disponibili ed evidenziato i progetti dei diversi settori che rientrano nelle dimensioni ed ambiti della griglia di classificazione costruita da FPA.

Questo primo momento di incontro ha avuto l’obiettivo di affiancare, alla lettura quantitativa delle dinamiche territoriali offerta dai dati, una narrazione della città vista da prospettive differenti.

Punti di partenza della discussione sono stati rappresentati dal documento sulla Smart City del Comune di Cremona e dal documento elaborato da FPA sulla base dei dati dell’ICity Rate 2017 e della piattaforma ASSET, il cui obiettivo è stato fornire una proposta di lettura ragionata sullo state dell’arte della città di Cremona, in seguito al quale avviare un percorso di approfondimento, confronto e riflessione sulle sfide e sui traguardi posti in linea con gli obiettivi dell’amministrazione per il mandato 2014-2019.

Le informazioni ricavate dalle interviste integrate dall’analisi dei documenti di programmazione costituiscono un passaggio importante nella rilettura delle politiche territoriali messe in campo nell’ambito del disegno della smart and sustainable city, permettendo di mappare i progetti indicati come strategici ai fini del conseguimento degli obiettivi di breve e medio periodo condivisi a livello territoriale per i sei distinti ambiti di policy:

1) L'ottimizzazione della mobilità all'interno dell'ambito cittadino;

2) L'attenzione alla sostenibilità ambientale della città;

3) L’attenzione al miglioramento della vivibilità per i cittadini in ambito urbano;

4) La creazione di un ambiente propenso allo sviluppo culturale;

5) La creazione di un ambiente propenso allo sviluppo delle imprese e l'empowerment delle persone;

6) La fruizione più agevole dei servizi offerti alla cittadinanza (E-Government) e una partecipazione attiva della stessa alla vita amministrativa della città (E-Democracy).

Il progetto Smart Benchmarking si colloca nel quadro delle molteplici iniziative di innovazione dell’amministrazione comunale di Cremona, come la seconda edizione di Cremona Tec-Night, la notte bianca italiana dedicata al mondo della tecnologia promossa da CRIT - Polo per l’Innovazione Digitale, LGH, A2A Smart City e Linea Green.

In occasione dell’evento del 9 giugno sono stati presentati i nuovi servizi per la città Smart:

  • E‑Moving è un’auto elettrica che prevede un sistema di ricarica (Wallbox) presso la propria abitazione e, attraverso la Moving Card, in città.
  • app OPS – Osserva Poi Segnala, pensata per avvicinare cittadini, amministrazioni, istituzioni e aziende di servizi locali, unendoli in un’unica rete di comunicazione.