di 

Open gov, innovazione tecnologica e trasparenza, al via la consultazione del Piano d'azione

Fino al 31 agosto possibilità di contribuire alla consultazione sul Terzo Piano d'azione Open Government Partnership. Trentatre le azioni proposte dal Ministro Madia. Trasparenza, partecipazione e cittadinanza digitale i temi del piano.

Foto di Stefano Corso/Redazione FPA

Contestualmente alla messa on line di Open.gov.it, il nuovo portale del Governo italiano dedicato all'open government, è stata aperta la consultazione pubblica sul Terzo Piano d'azione Open Government Partnership 2016 – 2018, Piano che sarà presentato il prossimo dicembre al vertice OGP.

Open Government Partnership è un'iniziativa multilaterale promossa da Governi e società civile per cui i Paesi aderenti si impegnano a perseguire gli obiettivi dell’OGP attraverso specifiche iniziative, contenute in piani d’azione, adottati in seguito a un confronto con la società civile che vigila sulla loro attuazione.

L’Italia ha aderito all’Open Government Partnership nel settembre 2011, condividendo i principi e i valori che ne sono alla base. Il piano è stato redatto dal Dipartimento per la funzione pubblica, sulla base delle proposte delle pubbliche amministrazioni coinvolte che, nella definizione delle trenta azioni, hanno tenuto conto delle priorità segnalate dai rappresentanti della società civile consultate, riuniti grazie all'istituzione di un Open Government Forum. Nelle parole del Governo, questo Action Plan – il terzo dall'adesione del nostro Paese – rappresenta un importante passo avanti nell'impegno per realizzare questi obiettivi nel periodo 2016-2018.


Nell'ambito della strategia di Open Government, la consultazione viene infatti presentata come un passo concreto per la costruzione di un governo inclusivo e partecipato. L'obiettivo è quello di coinvolgere attivamente la cittadinanza e recepire spunti “dal basso”, in collegamento con la Riforma della PA, lavorando in particolare su trasparenza e open data.

Tre i pilastri dell’Open Government Partnership: trasparenza, partecipazione e cittadinanza digitale. L’innovazione tecnologica il fil rouge che accomuna i tre livelli di open government nazionale.
Il Piano, deciso nell'ambito delle riforme del Ministro Marianna Madia, incide su tutti i livelli della Pubblica Amministrazione e sarà applicato a quattro ambiti: FOIA, giustizia, trasporti e infrastrutture.

Non solo la consultazione, il portale è destinato infatti a divenire il luogo di monitoraggio delle azioni che saranno via via implementate a partire da settembre.