Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Agid, Teresa Alvaro nominata nuovo direttore generale

Home PA Digitale Agid, Teresa Alvaro nominata nuovo direttore generale

Teresa Alvaro, Direttore centrale Tecnologie per l’innovazione dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, è stata nominata direttore generale dell’Agenzia per l’Italia Digitale. Nel maggio scorso, a FORUM PA 2018, ha partecipato al nostro “Processo al digitale”, un processo simulato con un’accusa e una difesa, mettendo a disposizione la sua esperienza e professionalità

30 Agosto 2018

R

Redazione FPA

Teresa Alvaro, Direttore centrale Tecnologie per l’innovazione dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, è stata nominata direttore generale dell’Agenzia per l’Italia Digitale. Nel maggio scorso, a FORUM PA 2018, ha partecipato al nostro “Processo al digitale”, un processo simulato che ha analizzato, con un’accusa e una difesa, i motivi del rallentamento dell’innovazione digitale della PA, che avrebbero portato anche a una diminuzione del PIL italiano.

Di seguito riportiamo una sintesi del suo intervento: una testimonianza di come invece l’accelerazione del digitale possa incidere sul PIL.

L’intervento di Teresa Alvaro è partito dalla constatazione di come l’Agenzia delle Dogane abbia recuperato la reputazione internazionale del suo core business grazie a servizi modellati sulle esigenze delle imprese, che guardano soprattutto al futuro, in particolare a industria 4.0. Questo ha fatto sì che la posizione dell’Italia nel Rapporto Doing Business, all’interno della classifica specifica legata all’indicatore Dogane “Trading across Borders”, passasse dal 56° posto del 2014 al 1° posto del 2016 (posizione mantenuta poi anche nel 2017 e nel 2018).

“Quello che secondo la nostra opinione – specifica Alvaro – dovrebbe essere un must della digitalizzazione, come di recente sottolineato nella Dichiarazione di Tallinn, è il principio once only, che noi seguiamo già dal lontano 2003, utilizzando le regole della cooperazione applicativa del CAD. Incontriamo molte difficoltà dovute al fatto che le norme in vigore, sia a livello nazionale che a livello europeo, sono estremamente complesse, sono un giungla infernale. Ma all’interno di questa giungla noi tentiamo di dare servizi ai cittadini e alle imprese con un semplice metodo operativo: disegniamo prima il processo e poi vediamo se le norme possono essere adeguate al processo e in genere si riesce”.

Centrale, come sottolinea Alvaro, è la partnership e la condivisione con utenti interni ed esterni nella progettazione dei servizi.

Un altro aspetto centrale che è stato sollevato è quello della formazione. L’Agenzia delle Dogane da sempre investe sul capitale umano. Un esempio, la direzione per la transizione al digitale, prevista dal CAD, è passata da 15 addetti a circa un centinaio.

Parlando delle difficoltà incontrate nel proprio lavoro, Teresa Alvaro sottolinea i confini che ogni amministrazione frappone quando gli vengono proposti percorsi di cooperazione applicativa e cita anche lo scontro frequente con i cosiddetti “posseduti dalle norme”. La norma come dogma viene affiancata ad esempio al tema della conservazione sostitutiva per cui Alvaro si chiede: “In un mondo full digital come si fa a pensare che un’informazione che arriva nativa dall’impresa e viene ricevuta da una PA in modo nativo e in modo sicuro debba poi essere conservata dall’impresa? L’originale è nella mani della PA, occorreranno i servizi affinché questa venga utilizzata”.

“I servizi che noi forniamo alle imprese – conclude – non sono mai stati imposti per legge ma si sono affermati per il valore che fornivano e la nuova frontiera che stiamo esplorando è proprio una diversa impostazione del modo di controllare da parte dell’ente regolatore. Non puoi pensare di poter controllare se non hai gli strumenti adatti a controllare i nuovi modelli di business che si affermano”.

Ecco l’intervento di Teresa Alvaro al “Processo al digitale”, FORUM PA 2018.

Vedi anche il “Processo al digitale” in versione integrale, qui il link.

Su questo argomento

Alla ricerca di un e-leader: le competenze che ci aspettiamo per il nuovo direttore generale di AgID