Bettina Giordani (Salesforce): “La fiducia è il valore fondante per creare ecosistemi di innovazione”

Bettina Giordani (Salesforce):“La fiducia come valore fondante per creare ecosistemi di innovazione”
Home PA Digitale Bettina Giordani (Salesforce): “La fiducia è il valore fondante per creare ecosistemi di innovazione”

Semplificazione, velocità, ecosistema: queste alcune delle parole chiave con cui Salesforce identifica le principali sfide di innovazione per le amministrazioni centrali e locali e le relative strategie per affrontarle. Ne parliamo con Bettina Giordani, Responsabile nazionale in Salesforce per il settore PA e Sanità, che sottolinea poi una quarta parola chiave: fiducia. Ecco come si concretizza questo valore per Salesforce, azienda partner di FORUM PA 2022

2 Giugno 2022

F

Redazione FPA

Bettina Giordani (Salesforce):“La fiducia come valore fondante per creare ecosistemi di innovazione”

Consapevolezza diffusa del valore del digitale, cittadini e imprese sempre più esigenti rispetto ai servizi offerti dalla PA, grandi opportunità aperte dal PNRR ma anche criticità da superare. Questo è un po’ il quadro attuale se guardiamo al percorso di trasformazione digitale della PA, ormai sancito ufficialmente come elemento chiave per lo sviluppo del Paese. Quali sono le principali sfide per le amministrazioni centrali e locali? Su quali leve agire? Ne abbiamo parlato con Bettina Giordani, Responsabile nazionale in Salesforce per il settore PA e Sanità, che ha messo in evidenza alcune parole chiave.

Prima di tutto semplificazione, velocità, ecosistema: “La sfida è lo sviluppo di servizi digitali rispondenti alle nuove esigenze di cittadini e imprese. Il digitale deve essere inclusivo e semplice significa e questo processo si deve necessariamente basare sul cloud, sistema nervoso per un sistema economico che vuole realizzare questi obiettivi”, spiega Giordani.

Ma la parola fondante per Salesforce è trust, fiducia. “Noi siamo cloud nativi e dobbiamo mantenere un’infrastruttura affidabile, assicurare la privacy dei dati e assicurare la fiducia di tutto l’ecosistema. E dobbiamo prima di tutto essere trasparenti”, aggiunge Giordani.

E’ sulla fiducia che si basa la costruzione di un ecosistema, necessario a sostenere la ripartenza. “Abbiamo per la prima volta dal dopoguerra questa enorme quantità di risorse da investire e non dimentichiamo le sfide che l’Europa ci sollecita da anni – aggiunge Giordani -. La sfida enorme da affrontare è rafforzare modelli di governance integrati, che vedano gli enti centrali e locali e il mondo dell’impresa lavorare insieme per raggiungere gli obiettivi del PNRR e per affrontare le debolezze strutturali dell’economia italiana. Dobbiamo partire dalle competenze necessarie per accelerare questi investimenti e adottare un approccio al cloud unico ed europeo. Noi vogliamo supportare le PA, soprattutto locali, a recepire il Decreto semplificazioni di maggio e lavorare alle priorità del PNRR”.

Salesforce è partner di FORUM PA 2022 e porterà in particolare queste riflessioni il 16 giugno all’interno del Tavolo di lavoro “Cantiere Transizione digitale” e il 17 giugno nel Talk “PNRR e PA digitale: sfide e opportunità per amministrazioni centrali e locali” durante il quale verranno presentati i risultati dell’indagine condotta da FPA in esclusiva per Salesforce con l’obiettivo di analizzare lo stato di avanzamento delle PA italiane nel loro percorso di gestione digitale delle relazioni con il cittadino e di accesso alle risorse messe a disposizione dalla Missione 1, Componente 1 del PNRR.

Su questo argomento

PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA