Joint a FORUM PA 2012

Home PA Digitale Joint a FORUM PA 2012

In occasione di Forum PA 2012 Joint ha deciso di rilasciare delle soluzioni software innovative, ricavate dai Sottosistemi e Moduli del S.I.Ge.D.® in grado di operare indifferentemente in cooperazione applicativa con prodotti di terzi e in modo integrato nel S.I.Ge.D.® In particolare le soluzioni presentate riguardano la Posta Elettronica Certificata, la dematerializzazione e la cooperazione applicativa con sistemi software di produttori diversi.
Padiglione 8 stand 26A – Open Innovation Lab

13 Aprile 2012

R

Redazione FORUM PA

Articolo FPA

In occasione di Forum PA 2012 Joint ha deciso di rilasciare delle soluzioni software innovative, ricavate dai Sottosistemi e Moduli del S.I.Ge.D.® in grado di operare indifferentemente in cooperazione applicativa con prodotti di terzi e in modo integrato nel S.I.Ge.D.® In particolare le soluzioni presentate riguardano la Posta Elettronica Certificata, la dematerializzazione e la cooperazione applicativa con sistemi software di produttori diversi.
Padiglione 8 stand 26A – Open Innovation Lab

La scheda di presentazione a cura di Joint

S.I.Ge.D.® Sistema Integrato di Gestione Documentale

Il S.I.Ge.D.®  è nato nell’anno 1996 allorché la Autorità per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione (A.I.P.A.), impegnata ad elaborare il quadro normativo per consentire alla P.A. italiana un rivoluzionario salto di qualità nella gestione documentale e nella reingegnerizzazione dei procedimenti e dei processi interni, ritenne necessario avvalersi di un partner tecnico per lo sviluppo di software applicativo che le consentisse di implementare al proprio interno i criteri e le regole che si andavano via via definendo a livello normativo.
La scelta cadde sulla Software House Joint Srl di Udine, a capitale totalmente italiano e specializzata nella produzione di software applicativo per progetti complessi su piattaforme di sviluppo evolute.
Da questa iniziale esperienza la Joint ha proceduto a sviluppare il S.I.Ge.D.® come sistema organico, salvaguardando le prerogative di completezza delle funzionalità e aderenza alla normativa più aggiornata (Codice dell’Amministrazione Digitale), che ne fanno un punto di riferimento per qualità ed efficienza nel mercato italiano.

Soluzioni presentate al Forum PA 2012

PEC: non solo una e-mail

Il prodotto va oltre la gestione del mezzo trasmissivo di Posta Elettronica Certificata in entrata e uscita e considera sia il messaggio che il suo contenuto come elementi basilari per il sistema documentale.
Gestisce le caselle PEC con le relative ricevute e riscontri di trasmissione, e mette automaticamente a disposizione di tutto il sistema documentale i contenuti della PEC per successive operazioni di protocollazione, work flow, fascicolazione, acquisizione in procedimenti. Memorizza i documenti transitati per la casella insieme a tutte le informazioni relative alla trasmissione tramite PEC, registra gli eventi di interscambio con il sistema documentale, effettua l’archiviazione per la successiva conservazione a norma.

Dematerializzare integralmente

Gestione del ciclo interamente dematerializzato dei documenti digitali dalla generazione alla archiviazione/conservazione, comprendente:

  • la produzione di documenti, a partire da moduli predisposti con la grafica istituzionale, con inserimento automatico di dati strutturati già memorizzati;
  • l’iter di approvazione e validazione dei documenti, con riconoscimento e utilizzazione di tutte le diverse modalità di firma riconosciute (elettroniche/digitali) abbinate alla trasformazione automatica in PDF/A;
  • il flusso interno dei documenti con assegnazioni/accettazioni/riassegnazioni in cascata;
  • la predisposizione automatica delle stampe di servizio dei documenti con sovrascritte esplicative e timbro virtuale con QR Code;
  • la spedizione digitale dei documenti tramite PEC, e-mail, Fax, Poste On Line;
  • la cooperazione applicativa con qualsiasi sistema di gestione documentale e l’interscambio di documenti, secondo le regole dell’interoperabilità tra sistemi di protocollo;
  • l’archiviazione storicizzata per la successiva conservazione a norma.

Qualità e risparmio cooperando

L’interfacciamento verso servizi o sistemi di terzi già in uso presso le Amministrazioni, ottimizzando le risorse e le prestazioni è un problema attuale.
La soluzione offre molteplici funzionalità per la cooperazione applicativa con sistemi software di produttori diversi, utilizzando Sottosistemi S.I.Ge.D.® specificamente configurati e adottando le tecnologie standard di mercato ufficialmente riconosciute (LDAP, RDF, Web Service, XML).
Alcuni esempi di soluzioni sperimentate in ambito di cooperazione applicativa:

  • Interfacciamento dell’indice PA tramite LDAP e RDF
  • Servizi di spedizione automatizzata offerti da Poste Italiane SpA (Poste On Line)
  • Gestione digitale dei servizi di spedizione e ricezione Fax
  • Interfacciamento del sistema di gestione documentale e del protocollo informatico con:
  1. applicazioni SUAP
  2. procedure contabili
  3. sistemi documentali
  4. procedimenti legacy