Provincia di Bolzano: le bustepaga digitali valgono 200mila euro di risparmi

Home PA Digitale Gestione Documentale Provincia di Bolzano: le bustepaga digitali valgono 200mila euro di risparmi

Dal prossimo mese di aprile tutto il personale della Provincia Autonoma di Bolzano, i docenti, i dirigenti e gli ispettori scolastici, riceveranno le buste paga esclusivamente in formato digitale. "Solo di spese postali – spiega l’assessore Roberto Bizzo – il risparmio sarà di 200mila euro".

19 Febbraio 2013

R

Redazione FORUM PA

Articolo FPA

Dal prossimo mese di aprile tutto il personale della Provincia Autonoma di Bolzano, i docenti, i dirigenti e gli ispettori scolastici, riceveranno le buste paga esclusivamente in formato digitale. "Solo di spese postali – spiega l’assessore Roberto Bizzo – il risparmio sarà di 200mila euro".

Sono quasi 9mila i dipendenti dell’amministrazione provinciale, compreso il personale delle scuole, che ogni mese ricevono il cedolino relativo al proprio stipendio in formato digitale. Con il mese di febbraio è partita l’operazione che, nel giro di due mesi, porterà ad un completo abbandono della carta. Da aprile 2013, infatti, la busta paga e il modello CUD per la dichiarazione dei redditi, verranno inseriti solamente nel fascicolo digitale di ogni singolo dipendente. L’invio cartaceo, salvo rare e motivate eccezioni, verrà definitivamente sospeso con la busta paga di aprile, i dipendenti verranno informati del deposito di nuovi documenti nel proprio fascicolo con una notifica digitale via e-mail o via SMS.

Il fascicolo digitale è una sorta di pagina personale che funge da "raccoglitore" delle comunicazioni tra lavoratore e pubblica amministrazione, ed è accessibile via internet e via intranet in due modi: o, come già avviene adesso, grazie al proprio account (nome utente e password) fornito dall’amministrazione provinciale, oppure tramite la Carta Servizi. Con la propria tessera attivata, è possibile infatti, accedere alla pagina dei servizi online (www.provincia.bz.it/cartaservizi), per poi entrare in maniera sicura e protetta, tramite la sezione "Area riservata", al proprio fascicolo digitale. L’accesso è possibile sia tramite la Carta Servizi, sia tramite il proprio eGov-Account certificato.

"Il fascicolo digitale è un fondamentale passo in avanti nel percorso verso un’amministrazione senza carta – sottolinea l’assessore Roberto Bizzo – uno degli obiettivi principali della Giunta provinciale. Vogliamo essere un’amministrazione moderna, all’avanguardia nel rapporto con i propri dipendenti, con procedure semplici e con sempre meno burocrazia. Inoltre, solo per le spese postali legate all’invio delle buste paga, il risparmio annuo sarà nell’ordine dei 200mila euro, senza contare i costi legati alle risorse umane che ora potranno essere assegnate ad impieghi più produttivi"

Fonte: Provincia Autonoma di Bolzano Alto Adige