Riforma PA

“I Comuni difronte alla sfida del cambiamento”: il Talk di Formez PA a FORUM PA 2023

FORUM PA 2023 | Piccoli Comuni, percorsi di cambiamento
Home Riforma PA “I Comuni difronte alla sfida del cambiamento”: il Talk di Formez PA a FORUM PA 2023

Buona parte del successo o del fallimento del PNRR sta nel 70% dei Comuni italiani sotto i 5000 abitanti. Formez PA interviene con una azione complessa e ampia attraverso i progetti Fast Piccoli Comuni e Lavoro pubblico. Formez PA ha partecipato a FORUM PA 2023 in qualità di partner istituzionale per la promozione delle attività e dei progetti in corso

13 Giugno 2023

V

Cecilia Vedana

Formez PA

FORUM PA 2023 | Piccoli Comuni, percorsi di cambiamento

Il nostro Istituto ha partecipato alla 34esima edizione del Forum PA, di cui è anche partner istituzionale, con uno stand condiviso con il Dipartimento della Funzione pubblica, per la promozione delle attività e dei progetti in corso. Diverse sono state le iniziative targate Formez PA, tutte molto seguite tra cui il talk organizzato da Linea Amica, dedicato a quanto sta facendo Formez PA per i Comuni che si trovano difronte ad alle sfide del cambiamento e a quella dell’attuazione di molti dei progetti del PNRR. Una riflessione sui contenuti, metodi, strumenti nella definizione di percorsi e valorizzazione di buone pratiche, emerse dall’esperienza di Formez PA.

Il core del talk è stato, infatti, dedicato a come determinare il fabbisogno di specifiche professionalità per la realizzazione dei progetti previsti dal PNRR e supportare le competenze necessarie per la sua attuazione. È stato sottolineato, infatti, come la possibilità per le amministrazioni di trasformare i progetti in qualcosa di concreto passa per la capacità di project management, di semplificazione e di exsecutio. Buona parte del successo o del fallimento del PNRR sta nel 70% dei Comuni italiani sotto i 5000 abitanti. Formez PA interviene con una azione complessa e ampia attraverso i progetti Fast Piccoli Comuni e Lavoro pubblico.Clelia Fusco, responsabile del progetto Piccoli Comuni e Elvira Rocca, responsabile del progetto Lavoro pubblico di Formez PA, sono intervenute al talk insieme a Maurizio Decastri dell’Università di Tor Vergata, illustrando le azioni messe in campo dal nostro Istituto in sinergia con il Dipartimento della Funzione pubblica a sostegno della transizione digitale, amministrativa e organizzativa per l’attuazione dei progetti del PNRR.

“Fast Piccoli Comuni”, il supporto alla transizione digitale e amministrativa

Clelia Fusco è intervenuta presentando l’attività e lo stato di avanzamento del progetto “Fast Piccoli Comuni – Fornire affiancamento e supporto per la transizione digitale e amministrativa dei piccoli comuni” che si rivolge ai Comuni con popolazione inferiore ai 5.000 abitanti, il 70% del numero totale dei comuni italiani. La sua azione supporta le amministrazioni nell’implementazione di progetti e di soluzioni digitali, anche esportando buone pratiche e proponendo modelli sperimentati e di successo. Fast affianca i Comuni in loco con task force specializzate di esperti. Fusco ha ricordato che il progetto è interamente dedicato ai Piccoli Comuni i cui residenti sono circa 10 milioni, oltre al 16% della popolazione, “il PNRR si è preoccupato di investire proprio sui Comuni individuando in essi la leva per la realizzazione dei progetti previsti. Anche il Decreto 44 del 2023 sottolinea il ruolo di Formez PA, che è chiamato a svolgere, con una particolare azione a sostegno dei Comuni al di sotto dei 5000 abitanti”- ha proseguito dicendo che “Fast è un progetto molto complesso anche per la tipologia delle amministrazioni che coinvolge, per la sua azione territoriale in tutte le regioni e latitudini utilizzando un approccio metodologico che tiene conto, non solo degli elementi comuni nell’analisi dei fabbisogni, ma anche delle differenze tra di loro”.

L’azione del progetto ha la caratteristica di agire sul territorio a fianco dei Comuni attraverso un’azione di accompagnamento alla transizione digitale e amministrativa, supportando le competenze adeguate, e fornendo utili strumenti per l’attuazione dei progetti, tra cui la definizione di piani di transizione digitale e di lavoro personalizzati su scala locale per la semplificazione amministrativa e la gestione degli atti amministrativi, tramite determinate tecnologie informatiche.

FAST mira, quindi, ad attuare i piani di transizione al digitale su scala locale, rafforzare la capacità dei piccoli Comuni in materia di semplificazione amministrativa, migliorare la redazione degli atti amministrativi tramite tecnologie informatiche. È stato ricordato che sono oltre 1000 le candidature (singole o aggregate) alla manifestazione di interesse, di cui 285 sono state selezionate per l’ambito dedicato alla transizione digitale, 250 per l’ambito dedicato alla transizione amministrativa e 434 sono state ammesse per l’ambito dedicato all’utilizzo di tecnologie informatiche. L’accesso alla Piattaforma per i Comuni, pensata per migliorare la capacità di redigere gli atti amministrativi con metodologie informatiche, è stato infatti ampliato a tutta la platea che si è candidata. Il portale informativo è uno degli strumenti messi a disposizione ai Comuni, dove sono disponibili documenti e link. Attraverso la piattaforma sarà possibile fare delle ricerche personalizzate e, tramite l’intelligenza artificiale, darà altre proposte utili all’utente. Il Legal desktop rappresenta un importante archivio nazionale, regionale e comunale “poiché dematerializzando e digitalizzandogli gli atti dei piccoli Comuni facilita la redazione dei singoli atti” ha sottolineato la responsabile del progetto FAST.

Lavoro Pubblico, come valorizzare il cambiamento

Elvira Rocca ha illustrato come il progetto “Lavoropubblico.gov – Strumenti, sistemi informativi e azioni di accompagnamento per una gestione strategica delle risorse umane” concorra a supportare i Piccoli Comuni, nella ricognizione dei fabbisogni di specifiche professionalità necessarie all’attuazione del PNRR. L’accompagnamento alla governance delle politiche pubbliche in materia di risorse umane, la digitalizzazione dei servizi e delle procedure di gestione del personale rappresentano leve importanti per il successo del cambiamento. La digitalizzazione dei servizi e delle procedure di gestione del personale rappresentano leve importanti per il successo del cambiamento. In particolare, sono state evidenziate le attività del portale Lavoropubblico.gov.it, che offre strumenti e servizi a supporto dell’innovazione e digitalizzazione della governance delle politiche di gestione del capitale umano delle PA. E’ stata illustrata, inoltre, la Banca Dati dei Pareri, uno strumento operativo utile alle Amministrazioni e ai dipendenti pubblici per conoscere l’evoluzione normativa e gli orientamenti del Dipartimento della Funzione Pubblica in tema di pubblico impiego, che raccoglie ad oggi oltre 400 tra pareri, circolari e direttive.

È stato, inoltre, presentato il Lavoropubblico.gov.it (https://www.lavoropubblico.gov.it/), il portale del Dipartimento della funzione pubblica – con 6477 Amministrazioni registrate ad oggi – una piattaforma che, grazie all’help desk specialistico di Formez PA, supporta le Amministrazioni nell’attuazione dei processi amministrativi e di valorizzazione del personale pubblico. Uno strumento di riferimento arricchito da applicativi specifici pensati per rispondere alle esigenze del personale della PA, facilitare l’accesso e migliorare la user experience.

Digitalizzazione e semplificazione per valorizzare il capitale umano

Elvira Rocca ha approfondito, inoltre, l’attività rivolta alle esigenze assunzionali dei Comuni con popolazione inferiore ai 5.000 abitanti con particolare riguardo ai progetti PNRR. Formez PA ha affiancato il Dipartimento della Funzione pubblica attraverso la ricognizione dei fabbisogni di specifiche professionalità necessarie all’attuazione del PNRR e il sostegno all’accesso ai finanziamenti per le assunzioni di personale a tempo determinato, consentendo: una maggiore conoscenza della domanda e dell’offerta di lavoro pubblico; un miglioramento dell’allocazione delle risorse umane nelle PPAA; una riduzione delle tempistiche amministrative.

Rocca ha concluso ricordando che “760 dei Comuni supportati hanno avuto accesso al fondo di 30 milioni di euro per l’assunzione complessiva di 1026 dipendenti per la buona riuscita dei progetti PNRR”.

Maurizio Decastri ha infine sottolineato come Formez PA stia lavorando efficacemente “creando ricchezza e valore pubblico” e come entrambi i progetti lavorano a sostegno dei piccoli Comuni italiani sui temi della semplificazione e della digitalizzazione, temi che implicano il ruolo fondamentale del diritto amministrativo, delle competenze informatiche e digitali, e della dimensione organizzativa. “La semplificazione non si fa solo con i primi due elementi ma “bisogna conoscere bene il funzionamento del comportamento umano”. Questi tre elementi incrociano gli strumenti, le metodologie e le competenze a loro volta rafforzate, grazie all’azione di accompagnamento e affiancamento ai Comuni di Formez PA.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Su questo argomento

Firmato il contratto della Dirigenza Funzioni centrali: tutte le novità