Pubblico impiego: il punto sui contratti

Pubblico impiego: il punto sui contratti con Antonio Naddeo, Presidente dell'ARAN
Home Riforma PA Pubblico impiego: il punto sui contratti

“Le persone al centro. La strada maestra per innovare la PA” è il titolo della nuova rubrica a cura di Antonio Naddeo, Presidente dell’ARAN, in collaborazione con FPA. La prima puntata è dedicata a fare il punto sui contratti del pubblico impiego. Perché il 2022 è stato un anno di svolta per i contratti? Dalle Funzioni centrali al comparto Sanità, passando per le Funzioni locali e per il comparto Istruzione e Ricerca, ecco tutte le principali novità introdotte e i prossimi step

18 Ottobre 2022

F

Redazione FPA

Non si può puntare solo sulla normativa per rendere un’amministrazione efficiente, il vero valore aggiunto sono le persone. È sulle persone che bisogna investire, sui nuovi assunti come sui dipendenti di lungo corso. Proprio il focus sulle persone, sulle lavoratrici e i lavoratori della PA, sarà al centro di questa nuova Rubrica, curata da Antonio Naddeo, Presidente dell’ARAN, in collaborazione con FPA.

Per la rubrica volevamo un titolo che esplicitasse chiaramente questa visione, abbiamo quindi scelto “Le persone al centro. La strada maestra per innovare la PA”. Nelle diverse puntate prenderemo spunto a volte da temi di attualità, a volte da riflessioni più generali per raccontare come la PA sta cambiando e quanto invece resta ancora da fare per realizzare un’amministrazione davvero in grado di rispondere alle esigenze di cittadini e imprese.

In questa prima puntata facciamo il punto sui contratti del pubblico impiego. Questi mettono a disposizione delle amministrazioni una serie di strumenti e sono poi le amministrazioni che devono utilizzarli al meglio.

“Quando si dà rilievo alla contrattazione si dà rilievo ai lavoratori, alle persone che sono all’interno delle pubbliche amministrazioni. Pochi interventi normativi, senza riforme epocali, e i contratti collettivi sono l’accoppiata perfetta per attuare una vera e propria riforma della gestione delle persone all’interno delle amministrazioni”, sottolinea Naddeo.

Il 2022 è stato un anno di svolta per i contratti del pubblico impiego: scopriamo perché e vediamo quali sono le principali innovazioni introdotte. Analizziamo poi il contratto del comparto Sanità (arrivato quasi alla firma definitiva) e i prossimi step per i contratti ancora mancanti, come quello del comparto Istruzione e Ricerca.

Aggiornamento della redazione del 19 ottobre 2022: dopo la registrazione e pubblicazione di questa prima puntata della Rubrica è arrivato il via libera del Consiglio dei ministri per l’ipotesi di Contratto del Comparto delle Funzioni locali, che interessa circa 430mila dipendenti di Comuni, Province, Regioni e Camere di commercio. Ora c’è il passaggio alla Corte dei conti e, poi, la sottoscrizione definitiva, che potrebbe avvenire nella prima decade di novembre.

Pubblico impiego: il punto sui contratti con Antonio Naddeo, Presidente dell'ARAN

Su questo argomento

Antonio Naddeo: “Contratto, riorganizzazione e reclutamento, ecco le tre parole chiave per rinnovare la PA”