Al via "ComUnica la tua attività commerciale". Vita più facile per le imprese leccesi - FPA

Al via “ComUnica la tua attività commerciale”. Vita più facile per le imprese leccesi

Home PA Digitale Servizi Digitali Al via “ComUnica la tua attività commerciale”. Vita più facile per le imprese leccesi

Camera di Commercio di Lecce e Comune di Lecce hanno dato il via al progetto “ComUnica la tua attività commerciale”, grazie al quale è possibile avviare e cessare on-line le attività commerciali, integrando la procedura telematica della Comunicazione Unica – che coinvolge già il Registro Imprese della Camera di Commercio, l’INPS, l’INAIL e l’Agenzia delle Entrate – con le competenze del Comune di Lecce.

13 Dicembre 2010

R

Redazione FORUM PA

Articolo FPA

Camera di Commercio di Lecce e Comune di Lecce hanno dato il via al progetto “ComUnica la tua attività commerciale”, grazie al quale è possibile avviare e cessare on-line le attività commerciali, integrando la procedura telematica della Comunicazione Unica – che coinvolge già il Registro Imprese della Camera di Commercio, l’INPS, l’INAIL e l’Agenzia delle Entrate – con le competenze del Comune di Lecce.

Dalla Camera di Commercio di Lecce, spiegano che “il progetto è stato avviato lo scorso 15 novembre a seguito della sottoscrizione della Convenzione siglata il 19 luglio 2010, tra Camera di Commercio di Lecce e Comune di Lecce. Comune e Camera di Commercio di Lecce, anticipando gli effetti del recente D.P.R. n. 160/2010 emanato per il riordino delle competenze dello Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP), ritengono opportuno sperimentare la nuova procedura della Comunicazione Unica applicata alle SCIA  (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) per le attività commerciali, al fine di contribuire ad introdurre nel territorio un concreto strumento di semplificazione amministrativa, per via telematica. La nuova procedura, per il momento, è una realtà unica su tutto il territorio nazionale".

Ma in concreto cosa cambia per le imprese leccesi, gli operatori e le pubbliche amministrazioni coinvolte?
“Con il sistema tradizionale – spiegano – un soggetto che intende avviare una attività commerciale deve effettuare il disbrigo dei seguenti adempimenti:

  • presentare per via telematica, alla Camera di Commercio di Lecce, la Comunicazione Unica per costituire l’impresa (con effetto Registro imprese, INPS, INAIL, Agenzia delle Entrate)
  • recarsi fisicamente presso il Comune di Lecce e ritirare il modulo cartaceo per l’apertura dell’esercizio commerciale
  • provvedere alla compilazione e sottoscrizione del modulo e depositarlo in duplice copia all’Ufficio protocollo del Comune di Lecce che lo smisterà per competenza all’Assessorato Attività Produttive
  • presentare una denuncia telematica alla Camera di Commercio con cui comunica l’avvio dell’attività commerciale, allegando la scansione del modello già presentato al Comune
  • attendere le risposte di conclusione del procedimento da parte del Comune mediante il canale postale tradizionale.

Il tutto aggravato anche da eventuale passaggi intermedi, se sono presenti diversi intermediari.
Per effetto della convenzione tra Camera di Commercio e Comune di Lecce, l’utente, o il professionista incaricato, dovrà solo presentare, alla Camera di Commercio, la Comunicazione Unica per costituire l’impresa (con effetto Registro imprese, INPS, INAIL, Agenzia delle Entrate), integrandola con modulistica elettronica disponibile on-line sul sito istituzionale del Comune di Lecce e della Camera di Commercio di Lecce". Dunque…5 passaggi contratti in 1.

E per le pubbliche amministrazioni coinvolte?
“Per gli Enti interessati – si spiega – la documentazione sarà creata, gestita ed archiviata solo in formato elettronico, ivi compresa la corrispondenza interistituzionale e quella con l’impresa, con evidenti vantaggi in termini di riduzione dei costi e dei tempi effettivi di conclusione dei procedimenti amministrativi”. “Con questo progetto – si conclude – si garantirà la creazione di un’unica rete telematica mirata alla vera semplificazione amministrativa in favore del sistema delle imprese, fornendo piena applicazione ai principi ispiratori della “Comunicazione Unica” e dello “Sportello Unico per le Attività Produttive”.

Come funziona
Dalla Camera di Commercio di Lecce spiegano che “il servizio on line “StarWeb”, sviluppato da InfoCamere per la compilazione della Comunicazione Unica, è stato dotato di un’apposita sezione “SUAP” che garantisce lo smistamento automatico ed in tempo reale presso il Comune di Lecce della pratica di competenza, consentendo all’imprenditore di ricevere con immediatezza, all’indirizzo P.E.C. indicato nella pratica stessa (o generato dal sistema camerale qualora ne fosse sprovvisto), la ricevuta che costituisce titolo autorizzatorio all’esercizio dell’attività, così da poter avviare la stessa dal medesimo giorno di invio della Comunicazione Unica.  Le nuove “SCIA” per le attività commerciali dovranno essere presentate esclusivamente usando i modelli appositamente predisposti dal Comune di Lecce (in formato PDF compilabile), pubblicati sui siti istituzionali dei due enti interessati all’iniziativa, e dovranno essere sottoscritte con firma digitale dal titolare/legale rappresentante dell’impresa, con la propria smart card in uso. E’ possibile – si specifica – utilizzare quella già rilasciata gratuitamente agli imprenditori dalla Camera di Commercio".

Dunque dal 15 novembre 2010 tutte le comunicazioni di inizio, modifica, cessazione di attività commerciale (esercizi di vicinato) di competenza del Comune di Lecce e che comportano anche la relativa denuncia al Registro delle Imprese/REA, sono trasmesse telematicamente, unitamente alla pratica di Comunicazione Unica. Non è più consentita la presentazione in modalità cartacea presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Lecce.

"Entro breve termine – fanno sapere dalla Camera di Commercio – sarà consentito inoltrare tali comunicazioni anche per le attività di commercio presso il domicilio dei consumatori; commercio di prodotti per mezzo di apparecchi automatici; commercio per corrispondenza, televisione o altri sistemi di comunicazione; agenzie d’affari".