Walter Ambu (Entando): “Dalla California alla Sardegna, la nostra proposta di innovazione per la PA”

Home PA Digitale Walter Ambu (Entando): “Dalla California alla Sardegna, la nostra proposta di innovazione per la PA”

Le pubbliche amministrazioni possono diventare “organizzazioni componibili”, in grado di adattarsi rapidamente e in maniera agile ai cambiamenti e alle esigenze dei cittadini. Il tutto partendo da un’architettura software basato sull’open source e sul cloud. Ne parliamo con Walter Ambu fondatore e presidente di Entando, società nata tra Sardegna e California, che sintetizza questo approccio in tre parole: riuso, standardizzazione e governance e che porterà la sua visione ed esperienza al prossimo FORUM PA

3 Giugno 2022

F

Redazione FPA

Walter Ambu è fondatore (insieme al manager californiano Paul Hinz) e presidente di Entando, società di software nata nel 2015 tra Sardegna e California, con sede a San Diego e laboratorio di ricerca e sviluppo a Cagliari. Lo abbiamo intervistato in vista di FORUM PA 2022, di cui Entando è partner, incuriositi dalla prospettiva internazionale e innovativa di questa “open-source company”, che propone una piattaforma cloud native per realizzare applicazioni “composable” componibili. Si tratta di un nuovo in tema di trasformazione digitale, che sta diventando molto rilevante tra le aziende e che potrebbe essere strategico anche per la PA.

“Circa tre anni fa abbiamo ripensato completamente la piattaforma open source che in questo momento si propone come elemento di innovazione nel panorama del software enterprise – spiega Ambu -. La nostra missione è creare un ecosistema fatto di aziende che collaborano nel realizzare applicazioni “componibili”, dando strumenti per collaborare insieme ed essere più resilienti”.

E per il settore pubblico? Anche la PA può e deve adottare questo approccio secondo Ambu: “L’organizzazione componibile è un’organizzazione che si adatta rapidamente ai cambiamenti e alle esigenze dei cittadini in maniera agile. Siamo in un periodo di incertezza, dalla pandemia alla guerra, e questo influenza il rapporto che il cittadino ha con la PA e anche il rapporto tra le amministrazioni. Parole chiave per un’organizzazione ‘componibile’ sono: riuso, standardizzazione e governance”.

Si tratta di un approccio nuovo, considerato uno dei trend maggiori nell’industria IT al momento: creare “cataloghi” marketplace di capabilities, di componenti riusabili da diverse tipologie di enti. Questo consente di governare meglio anche la spesa ed essere pronti al cambiamento. un modello di condivisione che se applicato secondo Ambu porterà molti benefici.

“Abbiamo tanti talenti in Italia, ma nel settore del software non siamo leader nel mondo – sottolinea Ambu -. Negli USA ho trovato un approccio votato a favorire e a dare valore alle capacità delle persone e delle aziende ed è un aspetto molto importante. Quello che dobbiamo fare in Italia è mettere a sistema le aziende del territorio, sostenere la collaborazione con la PA, lavorare molto sul tema delle competenze. Noi per esempio cerchiamo continuamente personale e non troviamo sempre qui in Italia le competenze che cerchiamo, che sono molto specialistiche. Per questo abbiamo instaurato rapporti con università e altri centri di formazione, dobbiamo indirizzare i giovani su queste tecnologie.

Entando è partner di FORUM PA 2022. In programma due seminari:

  • 14 Giugno dalle 10:30 alle 11:00: Un’Architettura Applicativa Componibile per lo sviluppo agile dei servizi on line della PA. Iscriviti
  • 16 Giugno dalle 10:30 alle 11:00: Realizzazione di una Composable Application in ambiente cloud native. Iscriviti

Su questo argomento

Bettina Giordani (Salesforce): “La fiducia è il valore fondante per creare ecosistemi di innovazione”