Sarà il premier Mario Monti ad inaugurare FORUM PA 2012

Home Riforma PA Sarà il premier Mario Monti ad inaugurare FORUM PA 2012

Il Presidente del Consiglio, Mario Monti, inaugurerà mercoledì 16 maggio la XXIII edizione di FORUM PA. Un’edizione che si propone con un tema guida forte: “Agenda Digitale, Semplificazione e Sviluppo nell’Open Government” e con un proposito ambizioso: costituire il più grande evento formativo per la PA centrale e locale e per le aziende che per essa lavorano. Scopriamo insieme tutte le novità di questa edizione.

18 Aprile 2012

R

Redazione FORUM PA

Articolo FPA

Il Presidente del Consiglio, Mario Monti, inaugurerà mercoledì 16 maggio la XXIII edizione di FORUM PA. Un’edizione che si propone con un tema guida forte: “Agenda Digitale, Semplificazione e Sviluppo nell’Open Government” e con un proposito ambizioso: costituire il più grande evento formativo per la PA centrale e locale e per le aziende che per essa lavorano. 

In particolare l’open government è per noi di FORUM PA un vero e proprio paradigma per il quale abbiamo utilizzato spesso la definizione di strada obbligata per la PA del futuro. Pensiamo, infatti, che solo un approccio che si basa sulla logica della rete, sulla valorizzazione dell’intelligenza collettiva e sull’innovazione sociale possa restituirci, attraverso una Pubblica amministrazione davvero “aperta”, un Paese più vivibile nonostante la crisi che stiamo ancora attraversando.

Cosa cambia nel FORUM PA 2012

Al tema innovativo corrisponderanno importanti novità sia di formato, sia di contenuto, rese ancor più necessarie dalla necessaria attenzione alla economicità e all’efficienza che l’azione per il risanamento dei conti pubblici ci impone.

Da mercoledì a sabato

Per favorire la partecipazione dei cittadini, ma anche per ridurre l’impatto delle presenze dei dipendenti pubblici non strettamente legate ad esigenze di servizio, il calendario di FORUM PA 2012 si modifica comprendendo anche la giornata del sabato: si aprirà mercoledì 16 maggio e si chiuderà sabato 19.

La formazione come elemento dominante

Quest’anno più che mai, vogliamo offrire a tutti i partecipanti l’occasione per tornare a casa con un bagaglio di conoscenze nuove, originali, ma soprattutto applicabili al proprio lavoro quotidiano. FORUM PA sarà quindi, prima di tutto, una grande occasione di aggiornamento e formazione gratuita. Ogni funzionario o dirigente pubblico sarà invitato, già al momento dell’iscrizione on line, a creare un proprio “percorso formativo”, scegliendo tra le tante proposte formative sui temi dell’innovazione organizzativa, normativa e tecnologica, quelle più adatte al proprio curriculum e ruolo. Il percorso sarà tracciato tramite una tessera e darà luogo ad un attestato di certificazione della formazione fruita.

Ecco le formule che FORUM PA 2012 offre ai partecipanti:

  • I keynote speech. Introdotti per la prima volta quest’anno, sono momenti di approfondimento che si svolgeranno in quattro sale dedicate e coinvolgeranno circa 50 esperti e testimonial nazionali e internazionali, esponenti apicali della politica nazionale, dell’amministrazione centrale e locale, del mondo accademico e dell’innovazione, dei governi europei e mondiali più avanzati. Ognuno di questi personaggi, per i quali abbiamo scelto la definizione di “Maestri dell’Innovazione”, porterà a FORUM PA le idee più interessanti in materia di Open Government e ci racconterà in mezz’ora la propria visione e la propria esperienza. A conclusione di questa prima parte, uno spazio di circa 15 minuti sarà riservato all’interazione sia con il pubblico in sala, che con le persone che seguiranno il keynote in diretta streaming da casa e potranno interagire tramite twitter e facebook.
  • I “Master diffusi” e le “Officine PA” (il programma è in aggiornamento). Torna anche quest’anno una formula di ormai consolidato successo. Decine di salette, realizzate direttamente nelle postazioni di aziende ed enti, proporranno un fitto calendario di occasioni formative, con un carattere più seminariale e tecnico. Obiettivo: fornire sapere utile e strumenti operativi nei vari campi della digitalizzazione della PA e del Paese.
  • Le giornate di approfondimento. Quattro giornate di approfondimento scandiranno i quattro giorni della manifestazione:
    La giornata della Sicurezza dei Sistemi e delle Infrastrutture critiche (18 maggio)
    La giornata delle smart community (17 maggio)
    La giornata dell’innovazione sociale: “Innovazione sociale made in Italy” (17 maggio)
    La II giornata del G-cloud, il cloud computing per la PA (18 maggio)
  • Un ricco calendario di barcamp (tra cui la terza edizione del tradizionale incontro tra gli innovatori della PA), seminari e incontri che puoi consultare qui (il programma è in corso di aggiornamento).

L’agenda digitale e la semplificazione in mostra

Nella sezione espositiva le grandi aziende di ICT e le amministrazioni più avanzate potranno far conoscere e condividere proposte, soluzioni e tecnologie in materia di open government e semplificazione: open data, cloud computing, smart cities (o meglio smart communities, come ci piace chiamarle), sussidiarietà orizzontale, PA 2.0, sanità elettronica, scuola digitale, informatizzazione della giustizia, digitalizzazione e dematerializzazione. 

Uno spazio particolare sarà dedicato al “diritto alla sicurezza” con TechFOr, sezione specializzata di FORUM PA giunta alla quinta edizione, che quest’anno ospiterà tutte le Forze dell’Ordine, civili e militari. Carabinieri, Guardia di finanza, Polizia di Stato, polizia Penitenziaria, Guardia Forestale e Vigili del Fuoco presenteranno i loro migliori progetti per la sicurezza di cittadini e imprese. La Protezione civile sarà animatrice di una sessione seminariale, tutta orientata alle tematiche della salvaguardia e del controllo del territorio, in cui ci sarà un approfondito confronto con le aziende del settore.

L’utilizzo delle nuove tecnologie per la partecipazione

La grande novità di questa edizione sarà la possibilità di sfruttare al meglio le opportunità offerte dalle nuove tecnologie per partecipare ai vari eventi che si svolgeranno nei padiglioni di FORUM PA 2012.

Ecco cosa è in programma:

  • innanzitutto le dirette streaming. Attraverso il nuovo servizio di web tv www.innovatv.it il convegno inaugurale, tutti i key notes e le interviste realizzate all’interno di quattro sale multimediali verranno trasmessi on line su una piattaforma che consentirà agli utenti di interagire attraverso twitter e facebook commentando in diretta l’evento e facendo domande agli oratori. Ciascun evento verrà, infine, registrato e messo immediatamente a disposizione sul portale di FORUM PA per essere condiviso dagli utenti;
  • la valorizzazione del flusso social. Nei padiglioni e nelle sale saranno predisposti una serie di twitterwall che aggregheranno il flusso di tweet con l’hashtag #forumpa2012. Inoltre la fan page di FORUM PA su facebook www.facebook.com/forumpa sarà a disposizione di tutti gli gli utenti per commentare e d alimentare il confronto tra chi sarà presente a FORUM PA e chi, invece si collegherà dalla propria postazione attraverso il web.
  • l’utilizzo di nuovi format di comunicazione. Da sempre laboratorio di linguaggi, FORUM PA proporrà anche quest’anno a tutti i partecipanti nuove formule per vivere la manifestazione in maniera coinvolgente e da protagonisti, in particolare attraverso innovativi format di comunicazione realizzati grazie alla collaborazione con Urban Experience. Le nuove tecnologie divengono strumenti per vivere, comunicare e capire meglio l’innovazione.

Come sempre, tutte le relazioni, i casi e le esperienze che verranno presentate a FORUM PA confluiranno in SaperiPA, l’enciclopedia online dell’innovazione nella PA e nei sistemi territoriali che attualmente mette a disposizione oltre 25.000 voci (relazioni, audiovisivi, interviste, schede di best practice, ecc.).